Spazio

Saturno si sta inchinando sempre più davanti ai suoi satelliti

L'inclinazione di Saturno è aumentata abbastanza "di recente", a causa dell'azione dei suoi satelliti. E, secondo alcuni ricercatori, non è finita qui...

Sembra impossibile che corpi celesti relativamente piccoli, come sono i satelliti di Saturno, siano in grado di influenzare l'angolo d'inclinazione dell'asse di rotazione di un pianeta tanto grande, come è il "signore degli anelli". Eppure è quanto hanno scoperto alcuni ricercatori del CNRS, della Sorbona e dell'Università di Pisa, che hanno pubblicato i risultati dei loro studi su Nature.

Graduale, ma veloce! Secondo la loro ricerca, l'attuale inclinazione dell'asse di rotazione di Saturno è la conseguenza della migrazione dei suoi satelliti e, più in particolare, del maggiore di essi, che è Titano (il secondo satellite più grande di tutto del Sistema Solare). Recenti osservazioni infatti, hanno dimostrato che Titano e gli altri satelliti stanno allontanandosi da Saturno in modo graduale, ma molto più velocemente di quanto stimato fino ad oggi dagli astronomi.

I ricercatori hanno concluso che questo fenomeno influsice sull'inclinazione dell'asse di rotazione di Saturno: più i satelliti si allontanano, più il pianeta si inclina. 

Non solo: sostengono che inizialmente Saturno, per più di tre miliardi di anni dopo la sua formazione, abbia mantenuto un asse di rotazione inclinato di pochissimi gradi e che solo "di recente", cioè circa un miliardo di anni fa, abbia iniziato a inclinarsi per effetto dell'azione dei suoi satelliti.

Pianeti
L'inclinazione dei pianeti del Sistema solare. © Nasa

Inoltre, a partire da una fase successiva, anche Nettuno – secondo i ricercatori – ha iniziato a far sentire la sua presenza, e la sua azione si è sommata a quella dei satelliti di Saturno, col risultato di far sì che l'asse del Pianeta con gli anelli si portasse sugli attuali 27°.

I dati attuali fanno presupporre che, fra un miliardo di anni circa, questo valore potrebbe più che raddoppiare.

Anche Giove. Il gruppo di ricerca è giunto a conclusioni simili anche per Giove. Il pianeta gigante dovrebbe subire in modo analogo una variazione della sua inclinazione a causa della migrazione dei suoi quattro satelliti principali.

E, come è accaduto per Saturno (che a un certo punto ha iniziato a sentire l'influenza anche di Nettuno) successivamente entrerà in gioco anche l'azione di Urano, col risultato che nei prossimi cinque miliardi di anni (se il Sistema Solare sarà ancora come è oggi!) l'inclinazione dell'asse di Giove potrebbe passare dagli attuali 3° a oltre 30°.

1 febbraio 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us