Spazio

In Sardegna il radiotelescopio più grande d'Europa, il Sardinia Radio Telescope

Si inaugura oggi il Sardinia Radio Telescope (SRT), un gigantesco cacciatore di sorgenti radio spaziali visibile anche dall'aereo, per chi arriva e parte da Cagliari.

Proprio in queste ore Maria Chiara Carrozza, ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, sta tagliando il nastro rosso che circonda SRT, il Sardinia Radio Telescope, il nuovo radiotelescopio di 64 metri di diametro destinato a far fare un ulteriore salto di qualità alla scienza spaziale italiana.

L'antenna parabolica alta come un palazzo di 20 piani, costruita a Pranu Sanguni (comune di San Basilio), a 35 chilometri da Cagliari, è il più grande e moderno strumento del genere in Europa e il secondo al mondo, superato solo dal Green Bank Telescope in Virginia, USA (ben 100 metri di diametro).

SRT scruterà lo Spazio profondo a caccia di segnali che raccontino come era fatto l'Universo primordiale, ma potrà studiare con incredibile dettaglio anche oggetti del nostro "vicinato" cosmico come pulsar, quasar e nebulose, mentre farà parte della rete del SETI, per la ricerca di eventuali segni di vita extraterrestre.

Sarà indispensabile per mantenere il contatto con le sonde interplanetarie, come la Voyager 1, che ha ufficialmente varcato i confini del Sistema Solare, e gli altri strumenti di ESA e NASA già in orbita o che saranno lanciati in futuro. La mega antenna farà anche parte di un network mondiale di radiotelescopi sparsi su tutta la Terra, il cui utilizzo coordinato permetterà di analizzare con incredibile dettaglio le sorgenti radio nello Spazio. Questa tecnica, chiamata VLBI (Very Long Baseline Interferometry), misura anche, registrando i lievi spostamenti geologici delle varie parabole, i movimenti delle placche della litosfera terrestre.

Le foto del Sardinia Radio Telescope (SRT)
VAI ALLA GALLERY (N foto)

La notizia continua sotto il video.

Finanziato dal ministero dell'Istruzione e Ricerca (MIUR), dall'Agenzia spaziale italiana (ASI), dall'INAF e dalla Regione Sardegna, SRT è stato costruito con 3 mila tonnellate d'acciaio saldate in 10 mila punti con una precisione alla frazione di millimetro, degna di un microscopio di dimensioni mastodontiche. Il suo contributo andrà ad aggiungersi al lavoro di altri importanti radiotelescopi italiani, come quello di 32 metri operante a Medicina, in provincia di Bologna, e quello altrettanto grande presente a Noto, in Sicilia.

Ti potrebbero interessare anche:

ALMA, il radiotelescopio più potente del mondo
E-ELT, il telescopio gigante che entrerà in funzione nel 2020
Che VISTA! Uno scatto con 84 milioni di stelle
Very Large Telescope, le foto più belle
Gli estremi dell'Universo: le foto

30 settembre 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
Follow us