Piovono Orionidi

Le Orionidi, le stelle cadenti di ottobre, sono i detriti della cometa di Halley.

42-21825676
La sommità del Cerro Paine Grande, in Patagonia, sotto una pioggia di stelle cadenti.|© Ed Darack/Science Faction/Corbis

Queste notti tutti col naso all'insù: sono di passaggio le Orionidi, le stelle cadenti autunnali. Lo sciame di meteore nate dai detriti della celebre cometa di Halley transiterà con una frequenza di circa 20 stelle cadenti all'ora che attraversano rapide, quasi fulminee, il cielo a circa 66 chilometri al secondo.

 

sciame meteorico, stelle cadenti, orionidi
Ecco dove guardare (clic sull'immagine per ingrandirla). Lo sciame è visibile tutto il mese, ma quest'anno il picco è previsto per la notte tra il 21 e il 22 ottobre. | diregiovani.it

 

Le meteore attraverseranno il cielo aprendosi a ventaglio da un punto comune: la stella più luminosa della costellazione di Orione, la rossa Betelgeuse. Il momento migliore per osservare lo sciame sarà dopo la mezzanotte, dopo il sorgere a est della costellazione. Il luogo migliore è lontano dalle luci delle grandi città, e le notti senza Luna di questa settimana aiuteranno l'osservazione: più il cielo è scuro, più stelle (cadenti e non) si vedono.

Lo sciame delle Eta Aquaridi è un'altra scia di ciò che resta del transito della cometa di Halley (nel 1986): le Aquaridi sono però visibili da metà aprile a fine maggio.
20 Ottobre 2017