Spazio

Il primo esopianeta fotografato dal telescopio spaziale James Webb

Ancora una primizia dal telescopio spaziale James Webb: la foto del primo esopianeta. È un'anteprima delle nuove possibilità che avremo per studiare questi mondi lontani.

Per la prima volta, gli astronomi hanno utilizzato il telescopio spaziale James Webb della NASA per scattare un'immagine diretta di un pianeta al di fuori del nostro sistema solare.

L'esopianeta, si legge sul sito della Nasa, è un gigante gassoso cioè non ha una superficie rocciosa e non potrebbe essere abitabile. L'immagine, vista attraverso quattro diversi filtri di luce, mostra come il potente sguardo a infrarossi di Webb possa facilmente catturare mondi al di fuori del nostro sistema solare, indicando la strada per future osservazioni che riveleranno più informazioni che mai sugli esopianeti.

Chi è. L'esopianeta nell'immagine di Webb, chiamato HIP 65426 b, ha una massa da sei a 12 volte superiore a quella di Giove, e queste osservazioni potrebbero aiutare a restringere ulteriormente il campo. Per quanto riguarda i pianeti, è giovane: ha circa 15-20 milioni di anni, rispetto alla nostra Terra che ha 4,5 miliardi di anni.

Gli astronomi hanno scoperto il pianeta nel 2017 utilizzando lo strumento SPHERE del Very Large Telescope dell'European Southern Observatory in Cile e hanno scattato immagini utilizzando le lunghezze d'onda della luce infrarossa corta. La vista di Webb, a lunghezze d'onda infrarosse maggiori, rivela nuovi dettagli che i telescopi a terra non sarebbero in grado di rilevare a causa del bagliore infrarosso intrinseco dell'atmosfera terrestre.

Promettente. I ricercatori hanno analizzato i dati di queste osservazioni e stanno preparando un documento che sottoporranno a riviste specializzate. Ma la prima cattura di un esopianeta da parte di Webb lascia già intravedere possibilità future per lo studio di mondi lontani.

Questo risultato è solo il più recente di una già lunga lista di primizie che il James Webb Space Telescope ci ha offerto da quando è entrato in servizio nello scorso luglio 2022.

Dopo l'esordio con la Nebulosa della Carena, il telescopio Webb ci ha deliziato con una versione mai vista della galassia Cartwheel e infine più recentemente ci aveva mostrato il pianeta Giove, con i suoi satelliti e i suoi anelli, con un dettaglio a cui non eravamo abituati.

2 settembre 2022 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us