Spazio

Il Polo Nord della Luna visto dall’alto

Esplorare la superficie del suolo lunare diventa possibile grazie a un gigantesco mosaico interattivo creato dalla Nasa con oltre 10.000 foto ad alta risoluzione collezionate in quattro anni.

Se finora ci si è limitati a trovare le mille distanze per i nostri viaggi su Google Maps, oggi è possibile allargare lo zoom addirittura fino al Polo Nord della Luna.

La Nasa infatti ha rilasciato un mosaico interattivo del Polo Nord della Luna ripresa dagli strumenti del Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO), la sonda che dal 2009 orbita il nostro satellite studiare punti di atterraggio utili per le missioni future e stabilire precise caratteristiche del suolo lunare.

In questo lungo lavoro LRO ha immortalato immagini straordinarie da questo volo radente sulla superficie della Luna, alle foto aeree dei luoghi degli allunaggi delle missioni Apollo alla scoperta di una misteriosa faccia lunare.

L'ultima fatica della sonda è però questa mappa interattiva costituita da ben 10.581 immagini.

Il giga-mosaico riprende una porzione di Luna equivalente a un quarto degli Stati Uniti ed è composta da 867 miliardi di pixel con una risoluzione di 2 metri per pixel. Se volessimo stamparla ci vorrebbe un foglio di carta delle dimensioni di un campo di calcio. Se volessimo salvarla sul nostro PC avremmo bisogno di 3,3 TB di memoria.

Meglio accontentarsi di guardarla nella mappa interattiva qui sotto (clicca qui se non la visualizzi bene).

E se al posto della Luna ci fosse...
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Sorella luna
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Le lune del sistema (solare)
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Le illusioni della Luna
VAI ALLA GALLERY (N foto)

20 marzo 2014 Eleonora Bifano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us