Il Polo Nord della Luna visto dall’alto

Esplorare la superficie del suolo lunare diventa possibile grazie a un gigantesco mosaico interattivo creato dalla Nasa con oltre 10.000 foto ad alta risoluzione collezionate in quattro anni.

nasa-mosaico
Il primo mosaico del polo Nord della Luna. È stato realizzato con le due fotocamere ad angolo stretto della sonda LRO. Foto: © NASA/GSFC/Arizona State University

Se finora ci si è limitati a trovare le mille distanze per i nostri viaggi su Google Maps, oggi è possibile allargare lo zoom addirittura fino al Polo Nord della Luna.

La Nasa infatti ha rilasciato un mosaico interattivo del Polo Nord della Luna ripresa dagli strumenti del Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO), la sonda che dal 2009 orbita il nostro satellite studiare punti di atterraggio utili per le missioni future e stabilire precise caratteristiche del suolo lunare.

In questo lungo lavoro LRO ha immortalato immagini straordinarie da questo volo radente sulla superficie della Luna, alle foto aeree dei luoghi degli allunaggi delle missioni Apollo alla scoperta di una misteriosa faccia lunare.

L'ultima fatica della sonda è però questa mappa interattiva costituita da ben 10.581 immagini.

Il giga-mosaico riprende una porzione di Luna equivalente a un quarto degli Stati Uniti ed è composta da 867 miliardi di pixel con una risoluzione di 2 metri per pixel. Se volessimo stamparla ci vorrebbe un foglio di carta delle dimensioni di un campo di calcio. Se volessimo salvarla sul nostro PC avremmo bisogno di 3,3 TB di memoria.

Meglio accontentarsi di guardarla nella mappa interattiva qui sotto (clicca qui se non la visualizzi bene).

20 Marzo 2014 | Eleonora Bifano