Il pianeta dove piove ferro

È il più lontano dei pianeti extrasolari. Ed è caldissimo e velocissimo.

200318174635_14

Il pianeta dove piove ferro
È il più lontano dei pianeti extrasolari. Ed è caldissimo e velocissimo.
Una ricostruzione del lontano pianeta Ogle-TR-56b. Clicca qui per scaricare la foto in formato sfondo (113 kb)©David A. Aguilar, Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics.
Una ricostruzione del lontano pianeta Ogle-TR-56b. Clicca qui per scaricare la foto in formato sfondo (113 kb)
©David A. Aguilar, Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics.
Una nuova tecnica che rivela pianeti attorno a lontane stelle ha scoperto un mondo dove quasi sicuramente la vita non esiste. È un pianeta, il più lontano mai scoperto, che ruota attorno a una stella lontana 5.000 anni luce, a una distanza dalla stella stessa che è di circa un cinquantesimo di quella della Terra dal Sole. Per questo un anno di questo pianeta dura sole 29 ore, e la temperatura è così alta (arriva infatti a circa 17.000 gradi) che i metalli si fondono; per questo gli scopritori hanno ipotizzato una nebbia e una pioggia fatte da ferro fuso.
La scoperta è importante, dicono i ricercatori del Centro per l'astrofisica Harvard-Smithsonian, perché è il primo pianeta scoperto con una nuova tecnica per scoprire pianeti extrasolari messa a punto dal centro; i telescopi riescono a percepire infatti le minutissime variazioni della luminosità della stella dovute al passaggio di un pianeta di fronte all'astro, e dedurne la grandezza, l'orbita e altre caratteristiche.

(Notizia aggiornata al 9 gennaio 2003)

08 Gennaio 2003