Spazio

Il buco nero al centro della Via Lattea non desta preoccupazioni

I risultati di un recente studio basato sui dati dell’osservatorio orbitante per raggi X Chandra della NASA mostrano quanto spesso i buchi neri supermassicci...

Chandra

E’ ormai praticamente certo che la maggior parte delle galassie, compresa la nostra, contengono dei buchi neri supermassicci nelle loro regioni centrali, con masse comprese tra milioni e miliardi di volte quella del Sole.

AGN

Active Galactic Nuclei

Chandra

Sloan Digital Sky Survey

soltanto l’1% circa delle galassie con masse simili a quella della Via Lattea contengono buchi neri supermassicci in attività.

Immagini composite di galassie utilizzate recentemente in uno studio dei buchi neri supermassicci. In ciascuna delle due galassie, i dati provenienti da Chandra sono codificati in blu mentre i dati ottici ottenuti dalla Sload Digital Sky Survey (SDSS) sono mostrati in rosso, giallo e bianco. La galassia a sinistra è Abell 644, al centro di un ammasso galattico che dista 1,1 miliardi di anni luce dalla Terra. A destra è invece la galassia nota come SDSS J1021plus1312, situata a 900 milioni di anni luce da noi. Al centro di entrambe le galassie si trova un buco nero supermassiccio, a formare un AGN, che sta attraendo enormi quantità di gas.

La Via Lattea contiene un buco nero supermassiccio conosciuto con la denominazione di Sagittarius A* (Sgr A*).

trend

Sgr A* dovrebbe raggiungere una luminosità in raggi X circa un miliardo di volte superiore all’attuale per un periodo pari all’1% del rimanente tempo di vita del Sole (circa 5 miliardi di anni).

22 dicembre 2010 Mario Di Martino
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us