I viaggi turistici nella stratosfera sono un po' più vicini

L'azienda americana World View ha testato con successo una versione ridotta della mongolfiera di lusso che porterà i passeggeri a 32mila metri di quota.

capsula-turismo-stratosfera-test
In gita nella stratosfera.|World View

La compagnia americana World View ha completato con successo un nuovo test, che la avvicina all'obiettivo di far vivere ai turisti (facoltosi) un'esperienza alla Felix Baumgartner: un viaggio di andata e ritorno nella stratosfera.

 

Felix per un giorno. Il pacchetto viaggio di World View (ne avevamo parlato qui) prevede una crociera di lusso su una capsula pressurizzata legata a un pallone a elio, la cui ascesa guidata da un pilota porta i passeggeri a quota 32mila metri. In un lasso di tempo che varia tra le due ore e l'ora e mezza.

 

Il decollo di Vanguard. | World View/Jane Poynter

Una volta a destinazione, gli occupanti possono ammirare la curvatura della Terra sorseggiando un cocktail: il veicolo è infatti dotato di tutti i comfort del caso, tra cui il wi-fi per postare le foto in diretta su Internet. Terminata la vista panoramica, il pallone inizia gradualmente a sgonfiarsi e si stacca dalla capsula, consentendo l'apertura di un grosso paracadute per la discesa al suolo. Il costo della gita nella stratosfera è sui 60mila euro, per un totale di circa 6 ore di tour.

 

Turismo "quasi spaziale". Lo scorso fine settimana il team di World View ha condotto un volo di prova con una mongolfiera in scala ridotta, dotata però, per la prima volta, di tutte le tecnologie funzionanti.

 

Il velivolo, battezzato Vanguard, è decollato all'alba di sabato mattina da un campo di aviazione in Arizona, per poi fluttuare per un'ora a poco meno di 31mila metri e rientrare a senza intoppi.

 

I sistemi primari di volo, ha detto il capo ingegnere Sebastian Padilla, «hanno funzionato esattamente come previsto» e la gita si è svolta in modo «molto calmo e sereno». La sua squadra analizzerà ora i dati raccolti, così da pianificare nei dettagli il primo lancio di prova in scala 1:1, che potrebbe già avvenire prima della fine di quest'anno. Il proposito dell'azienda è di avviare le ascese commerciali nel 2017.

 

29 Ottobre 2015 | Davide Decaroli