Spazio

Il primo catalogo dei pianeti più simili alla Terra

Tra le migliaia di pianeti lontani individuati da Kepler ce ne sono 20 che sembrano avere le condizioni adatte a ospitare la vita.

A oggi sono 3.489 i pianeti scoperti al di là del Sistema Solare. Alcuni ruotano in compagnia di altri all’interno di un unico sistema planetario, altri invece sono stati individuati come corpi singoli. È invece di circa un anno l’annuncio della scoperta di un pianeta molto simile alla Terra, tant’è che venne (impropriamente) definito pianeta gemello.

In realtà, per avere un vero gemello sarebbero necessari molti fattori concomitanti, non solo il fatto che si tratti di un pianeta solido (roccioso) o che ci sono buone probabilità che vi sia acqua liquida. Indispensabile, per esempio, è che abbia un’atmosfera simile alla nostra, un campo magnetico, l’alternanza delle stagioni e via dicendo.

Comunque sia, tra i tanti Kepler-452b è quello che possiamo etichettare come più simile Terra, e se facciamo qualche concessione non è l'unico. Adesso abbiamo infatti un catalogo di ben 20 pianeti simili al nostro, tra quelli individuati dal telescopio spaziale Kepler (Nasa), la cui missione scientifica è proprio quella di individuare pianeti extrasolari.

La nostra migliore ipotesi del concetto di "fascia abitabile", basata sulla quantità di energia emessa dalla nostra stella. © San Francisco State University

L’inizio della ricerca. L'analisi dei dati di Kepler ha permesso di restringere il campo con l'individuazione di 216 pianeti che si trovano nella zona abitabile del loro sistema solare, che per gli astronomi è la fascia all’interno della quale l’energia che arriva dalla stella permette di avere acqua allo stato liquido. All’interno del gruppo, 20 pianeti potrebbero avere altre somiglianze con la Terra. Spiega Stephen Kane (San Francisco State University), coordinatore della ricerca: «Il catalogo è il più aggiornato che abbiamo, ed è importante perché adesso le ricerche potranno concentrarsi su questi 20 pianeti per cercare di definire con maggiore precisione come sono fatti e verificare se sono realmente abitabili».

I pianeti individuati dal gruppo di Kane, non solo possono avere acqua liquida in circolazione, ma sono anche rocciosi e alcuni potrebbero avere un’atmosfera (a questo non ci sono però conferme). La ricerca prosegue, e informazioni aggiuntive potranno forse dirci se sono realmente abitabili.

5 agosto 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us