Spazio

I batteri che hanno trovato casa sulla ISS

La nostra base spaziale presenta le condizioni ideali per la crescita di alcune specie di microbi, che sembrano apprezzare la microgravità.

Che certi batteri riescano a sopravvivere anche nello Spazio non è un fatto nuovo: ma alcuni microrganismi se la cavano addirittura meglio in microgravità che sulla Terra. Una specie in particolare, il Bacillus safensis, sembra aver trovato l'habitat ideale nell'ambiente caldo-umido, ricco di ossigeno e a gravità zero della Stazione Spaziale Internazionale.

Lo dicono i dati di un esperimento di citizen science, Project MERCCURI, che ha testato la sopravvivenza di decine di specie batteriche non all'esterno (come già avvenuto in passato), ma all'interno della ISS.

Condizioni ottimali. Dei 48 ceppi batterici inviati nello Spazio nel corso dello studio, 45 sono cresciuti in modo simile a come avviene sulla Terra, adattandosi rapidamente all'assenza di gravità. Ma il Bacillus safensis ha raggiunto, sulla ISS, una densità di popolazione del 60% maggiore rispetto alle colture terrestri.

Una vecchia conoscenza. Già in passato è stata osservata la facilità con cui il Bacillus si diffonde sulle sonde spaziali e negli hangar che le ospitano, e si sospetta possa aver preso un passaggio per Marte a bordo dei rover Spirit e Opportunity. La scoperta fa riflettere sull'impatto delle comunità microbiche nei delicati avamposti spaziali, ma anche sulla possibilità di contaminare con batteri terrestri i pianeti, le comete o i satelliti che esploriamo.

28 marzo 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us