Spazio

Missione Hera: l'Europa difende la Terra dagli asteroidi

Hera è la prima missione spaziale per studiare strategie di difesa planetaria contro gli asteroidi. Analizzerà gli effetti dell'impatto di una sonda su un asteroide.

L'autore di fantascienza Larry Niven scrisse che "i dinosauri si sono estinti perché non avevano un programma spaziale". Ora, per la prima volta, una missione spaziale studierà la possibilità di difenderci (noi umani) proprio dagli asteroidi, modificandone la traiettoria. Si tratta della missione Europea Hera, già presentata da Brian May all'ultimo Asteroid Day. Hera analizzerà l'effetto dello schianto dalla sonda DART della NASA su un asteroide.

Che coppia. L'asteroide in questione fa parte del sistema Didymos (nome greco per "doppio", "gemello"), che si compone di due oggetti da 780 e 160 metri di diametro. La sonda DART (un acronimo che forma la parola inglese che significa "dardo") colpirà infatti il più piccolo dei due, chiamato Didymoon, alla notevole velocità di 6.6 km/s (23mila km/h!). In altre parole si tratta di un proiettile equipaggiato con un motore ionico e due pannelli solari srotolabili da 8,6 per 2,3 metri. Partirà a bordo del razzo Falcon 9 di SpaceX nell'estate del 2021 e impiegherà poco più di un anno per intercettare Didymoon.

A bordo di DART, ci sarà LICIA (Light Italian CubeSat for Imaging of Asteroid), un piccolo satellite italiano che verrà espulso prima di raggiungere la coppia di asteroidi. Documenterà lo schianto e analizzerà i detriti che verranno prodotti e scagliati dall'impatto della sonda NASA. E il satellite Hera? Non vedrà in diretta lo "spettacolo", perché arriverà da quelle parti più avanti, soltanto nel 2026. Il suo compito sarà innanzitutto quello di misurare gli effetti dello scontro sull'orbita di Didymoon: quanto risulteranno modificati i parametri orbitali?

 

Hera su Didymos
Rappresentazione artistica della sonda Hera che sorvola l'asteroide Didymos, il più grande della coppia. © ESA

Difesa planetaria. Ma Hera ha anche un secondo obiettivo: scoprire la composizione interna dell'asteroide. In questo compito sarà aiutata da due piccoli satelliti che viaggeranno con lei, ma che si separeranno per avvicinarsi agli asteroidi fino a toccarli. Tutti i dati ricavati da questa missione saranno di importanza vitale nel caso in cui un asteroide dovesse trovarsi in rotta di collisione col nostro Pianeta, unico luogo - a oggi - in cui l'umanità può sopravvivere.

23 dicembre 2019 Davide Lizzani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us