Spazio

Gocce d’acqua su Marte

Per la prima volta sembra che sia state riprese le immagini di goccioline d’acqua su Marte. Non si trovano sulla sua superficie, ma sono state osservate su...

Per la prima volta sembra che sia state riprese le immagini di goccioline d’acqua su Marte. Non si trovano sulla sua superficie, ma sono state osservate su una delle tre “zampe” d’appoggio della sonda automatica Phoenix, che nel suo piccolo laboratorio per alcuni mesi ha analizzato campioni del suolo marziano della regione polare settentrionale alla ricerca di tracce di un’eventuale attività biologica. La sonda ha cessato di operare più di quattro mesi fa dopo cinque mesi di lavoro, due in più di quelli previsti.

Inaspettatamente, pochi giorni fa la NASA ha rilasciato alcune immagini inedite che furono riprese nei giorni successivi all’atterraggio di Phoenix in cui sono chiaramente visibili delle sferule appiccicate ad uno dei sostegni del sistema di atterraggio che con il tempo cambiano forma e dimensioni. Esiste il fondato sospetto che si tratti di goccioline d’acqua prodotte dalla condensazione del vapore sviluppato dalla fusione del ghiaccio intrappolato nello strato superficiale di permafrost (il ghiaccio permanente che si trova sotto qualche centimetro di terreno) dal calore dei gas del motore della sonda al momento in cui questa si è posata sulla superficie del pianeta, il 25 maggio dello scorso anno.

Immagini di goccioline d’acqua su una dei sostegni di atterraggio della sonda Phoenix che con il passare del tempo cambiano forma e dimensioni. Il "sol" è il giorno marziano, 39 minuti più lungo di quello terrestre.

La bassissima temperatura e pressione presenti sul pianeta fanno sì che l’acqua su Marte possa esistere soltanto sotto forma di ghiaccio o vapore. La temperatura nel sito di atterraggio della sonda varia tra circa -140 e -20 °C. In queste condizioni l’acqua non potrebbe quindi esistere allo stato liquido. Una possibilità perché ciò possa accadere è che i sali perclorati scoperti da Phoenix nella zona in cui è atterrato abbiano una concentrazione tale da poter abbassare notevolmente il punto di congelamento dell’acqua, permettendo così l’esistenza di goccioline di acqua salmastra per un certo periodo di tempo.

La scoperta, se confermata, potrebbe avere importanti implicazioni per la possibilità di trovare forme di vita, seppure primitive, sul pianeta rosso.

18 marzo 2009 Mario Di Martino
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us