Spazio

Giove tra giorno e notte

La linea di confine tra il giorno e la notte, ripresa dalla sonda Juno il 7 febbraio scorso.

Quella linea ideale che sui corpi illuminati dal Sole separa il giorno dalla notte si chiama terminatore (o zona crepuscolare, Twilight Zone): la sonda Juno (Nasa) l'ha fotografata sul pianeta Giove con la JunoCam.

L'immagine di base (row, grezza) è stata scattata durante l'undicesimo flyby (passaggio ravvicinato) della sonda attorno al gigante gassoso, il 7 febbraio scorso, da oltre 120 chilometri di altezza dalla superficie superiore dell'atmosfera di Giove. Il team di scienziati e ingegneri che dal centro di controllo della missione guidano la sonda ha regolato la JunoCam in modo da catturare numerosi scatti a diverse esposizioni, per cercare di ottenere un'immagine con il bilanciamento della luce desiderato, e per raccogliere una quantità di luce tale da mettere in risalto le caratteristiche della zona crepuscolare il lato diurno è stato sovraesposto.

Per ottenere poi la fotografia così come la vedete in questa pagina, i dati row sono stati elaborati da Gerald Eichstädt, che ha accentuato i colori per mettere in risalto i contorni delle nuvole e i vortici in formazione attorno al polo sud in movimento verso la zona equatoriale di Giove.

La sonda Juno è in orbita polare attorno a Giove dal 2016 con il principale obiettivo di raccogliere dati per rispondere ad alcune questioni fondamentali e ancora irrisolte sul pianeta, la sua formazione e la sua evoluzione. L'Italia partecipa alla missione con due strumenti: Jiram (Jupiter InfraRed Auroral Mapper) per lo studio delle aurore e dell'atmosfera - coordinato dall'Istituto di astrofisica e planetologia spaziali dell'Inaf - e un transponder in banda Ka (20-30 GHz) per studi gravitazionali.

© Eleonora Ferroni / Inaf

5 marzo 2018 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us