Il rover della Nasa Curiosity fotografato dal Mars Reconnaissance Orbiter

Un piccolo puntino blu. Così appare il rover della Nasa Curiosity nella fotografia scattata dal Mars Reconnaissance Orbiter, la sonda in orbita attorno al Pianeta Rosso.

pia21710_hires
Clicca qui per ingrandire l'immagine a tutto schermo.|NASA/JPL-CALTECH/UNIV. OF ARIZONA

Un piccolo rettangolo blu tra le distese rosse di Marte: è il rover Curiosity fotografato il 5 giugno dal Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), la sonda della Nasa in orbita attorno al Pianeta Rosso a una distanza media di 287 chilometri dalla superficie.

 

Curiosity è il protagonista del Mars Science Laboratory (MSL), una missione della Nasa che ha come obiettivo l’esplorazione di Marte. Il rover è giunto sul pianeta il 6 agosto 2012 e in quasi cinque anni di attività ha percorso 16,77 chilometri, viaggiando senza sosta sulla superficie per raccogliere una enorme quantità di dati scientifici.

 

La foto cattura il rover mentre prosegue la sua ricognizione delle pendici dell’Aeolis Mons (Monte Sharp), una montagna marziana dall’altezza stimata di 5.500 metri. Il contrasto tra i colori della fotografia è stato esaltato per evidenziare ancor di più la presenza del rover, che appare più blu di quanto realmente sia.

 

Curiosity non è il solo robot in funzione su Marte. Il suo compagno, Opportunity, si trova nella parte opposta del pianeta, ed è decisamente improbabile un loro futuro incontro.

23 Giugno 2017 | Gianluca Liva