Spazio

ExoMars può continuare, stanziati i finanziamenti

La seconda parte della missione, che invierà un rover su Marte nel 2020, ha ottenuto i fondi necessari, nonostante le sorti di Schiaparelli. Ma ad altri progetti non è andata altrettanto bene.

La missione ExoMars è, almeno dal punto di vista finanziario, salva. La partenza in salita con lo schianto del lander dimostrativo Schiaparelli sul Pianeta Rosso non ha impedito ai vertici dell'ESA di approvare i finanziamenti necessari alla seconda parte della missione, che vedrà l'Europa far atterrare un rover su Marte nel 2020.

Alla ministeriale dell'Agenzia spaziale europea, che si è tenuta a Lucerna l'1 e 2 dicembre, sono stati stanziati 436 milioni di euro per ExoMars 2020. Gli stati membri hanno messo a disposizione 339 milioni di euro, mentre i 97 restanti saranno ricavati dall'ESA ridistribuendo fondi interni.

Note dolenti. Meno bene è andata a un altro progetto, l'Asteroid Impact Mission (AIM), che prevedeva il test di alcune manovre di deviazione del satellite di un vicino asteroide, per studiare come spostare possibili detriti celesti in rotta di collisione con la Terra. La missione non ha ottenuto i finanziamenti necessari ed è stata cancellata.

Il successo ottenuto dal team di Rosetta è destinato a non avere seguito, almeno per un po' di tempo: l'Europa non avrà sonde su corpi celesti minori per i prossimi 15 anni.

Stazione Spaziale. Alla riunione è stata anche ufficializzata la partecipazione dell'astronauta italiano Luca Parmitano a una seconda missione sulla ISS, nel 2019. ESA, NASA, l'agenzia spaziale russa Roscosmos e la giapponese JAXA hanno infine confermato la volontà di continuare a mantenere e finanziare le attività orbitali sulla ISS fino al 2024.

5 dicembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us