Spazio

Deep Space Gateway: si studia la propulsione dei razzi che andranno verso Marte

La Nasa ha stipulato contratti con cinque compagnie private per mettere a punto soluzioni di propulsione per lo Spazio. Continua il piano a tappe che ci porterà fino a Marte.

Boeing, Lockheed Martin, Orbital ATK, Sierra Nevada Space Systems, Space Systems Loral: queste agenzie spaziali private hanno qualcosa in comune. Si sono tutte aggiudicate un contratto per mettere a punto un sistema di propulsione per il Deep Space Gateway, lo base-spazioporto in zona cislunare (la regione di Spazio in equilibrio gravitazionale tra la Terra e la Luna) progettata da Nasa, Roscosmos e Esa, che farà da trampolino di lancio per le missioni marziane.

Quale tecnologia? La NASA ha stipulato con queste aziende contratti per un totale di 2,4 milioni di dollari (oltre 2 milioni di euro) affinché, nei prossimi 4 mesi, studino soluzioni di alimentazione che utilizzino la propulsione solare-elettrica: motori, cioè, che convertano l'energia solare in energia elettrica, e usino poi questa elettricità per ionizzare gli atomi di propellenti come il gas xeno.

Questo tipo di alimentazione per stazioni e veicoli spaziali, usata per esempio nella missione Dawn, è più efficiente nei consumi (rispetto alla propulsione chimica) e fornisce spinta per periodi di tempo più lunghi.

Avamposto umano. Il Deep Space Gateway è stato pensato per collaudare la zona cislunare come base logistica da usare nelle prossime missioni verso Marte. L'idea è utilizzarlo, nel prossimo decennio, come luogo in cui testare tecnologie, strumenti scientifici e modalità abitative da utilizzare nello Spazio profondo.

Il sistema di propulsione a cui lavorano le cinque aziende sarà una delle prime componenti lanciate. Altri elementi, come il modulo abitativo per gli astronauti e il sistema di attracco allo studio dell'agenzia spaziale russa, saranno spediti successivamente, quando pronti.

14 novembre 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us