Il gabbiano cosmico

eso1237c
Una nuova immagine della Nebulosa Gabbiano ripresa dall'Osservatorio di La Silla dell'ESO, in Cile.|©ESO
Contrariamente a quanto suggerisce il loro nome, le nebulose sono tra gli oggetti più appariscenti e scintillanti del cielo notturno. Queste nubi interstellari di polvere, molecole, idrogeno, elio e altri gas spaziali rappresentano le incubatrici dell'Universo, in quanto è proprio al loro interno che nascono le nuove stelle. Pur essendo molto diverse l'una dall'altra, hanno tutte una curiosa caratteristica comune: le loro forme strane e suggestive scatenano la fantasia degli astronomi che per primi le scoprono, con la conseguenza che vengono identificate con nomi alquanto originali. Anche questa formazione stellare, chiamata originariamente IC 2177 ma soprannominata Nebulosa Gabbiano, non fa eccezione.

In questa nuova immagine ripresa dall'Osservatorio di La Silla dell'ESO, in Cile, si vede chiaramente come la forma della nebulosa - che si trova a circa 3.700 anni luce dalla Terra - assomigli davvero a quella di un gigantesco gabbiano che distende le sue ali per circa 100 anni luce, mentre la "testa" risplende a causa della radiazione energetica di una stella molto giovane e molto calda annidata al centro.

Un mondo di nebulose: guarda le più incredibili in questa gallery.

30 Ottobre 2012 | Rebecca Mantovani