Spazio

Confermato: il 2023 è stato l'anno solare più caldo dal 1850 a oggi

Il Servizio relativo ai cambiamenti climatici Copernicus (C3S) del Centro Europeo per le previsioni Meteorologiche a medio termine conferma: il 2023 è l'anno più caldo mai registrato.

Quanto si temeva è stato messo nero su bianco: le temperature globali del Pianeta hanno raggiunto livelli eccezionalmente elevati nel 2023. Il Servizio per i Cambiamenti Climatici Copernicus (C3S), implementato dal Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche a Medio Termine per conto della Commissione Europea, ha infatti monitorato diversi indicatori climatici-chiave durante l'anno, segnalando alcune condizioni record come il mese con una deviazione della temperatura al di sopra della media 1991-2020 più grande di qualsiasi altro mese nel dataset ERA5 (settembre), medie giornaliere delle temperature globali che hanno superato i livelli preindustriali di oltre 2 °C, il mese dicembre più caldo registrato a livello globale, con una temperatura media di 13,51°C.

effetti e cause. Le temperature globali senza precedenti da giugno in poi hanno portato il 2023 a diventare l'anno più caldo mai registrato, superando di gran lunga il 2016, il precedente anno più caldo. Il rapporto 2023 Global Climate Highlights, basato principalmente sul set di dati di ri-analisi ERA5, presenta un riassunto generale degli estremi climatici più rilevanti del 2023 e dei principali fattori che li hanno causati, come le concentrazioni di gas serra, El Niño e altre variazioni naturali.

I primi segnali di quanto insolito sarebbe diventato il 2023 si sono visti all'inizio di giugno, quando le anomalie di temperatura rispetto al periodo preindustriale 1850-1900 hanno raggiunto 1,5 °C per diversi giorni consecutivi. Anche se non era la prima volta che le anomalie giornaliere raggiungevano questo livello, questo non era mai accaduto in questo periodo dell'anno. Per il resto del 2023, le anomalie globali giornaliere della temperatura superiori a 1,5 °C sono diventate un evento regolare, tanto che quasi il 50% dei giorni del 2023 è stato al di sopra di 1,5 °C rispetto al periodo 1850-1900.

Questo non significa che abbiamo superato i limiti stabiliti dall'Accordo di Parigi (poiché si riferiscono a periodi di almeno 20 anni in cui questa anomalia di temperatura media viene superata), ma stabilisce un grave precedente.

*****CLICCA QUI PER L'approfondimento*****

9 gennaio 2024 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us