Spazio

Con Orione sulla Luna nel 2020

Svelato per sbaglio il segreto della Nasa: Orione è il nome del misterioso “veicolo di esplorazione con equipaggio” - come era chiamato finora - che porterà i prossimi uomini sulla Luna.

Con Orione sulla Luna nel 2020
Svelato per sbaglio il segreto della Nasa: Orione è il nome del misterioso “veicolo di esplorazione con equipaggio” – come era chiamato finora - che porterà i prossimi uomini sulla Luna.

Un disegno della navicella top secret. © Nasa

Forse vivendo a 354 chilometri dalla Terra in orbita, Jeff Williams non sapeva o non si ricordava che certe cose non si potevano ancora rivelare.

Una gaffe spaziale
Così l’astronauta dalla International Space Station (ISS), durante una trasmissione di dati dallo spazio, ha involontariamente “annunciato” – prima della Nasa – che Orione sarà il nome della nuova navicella spaziale destinata a portare i prossimi uomini sulla Luna e successivamente anche su Marte.

Meglio equipaggiati
Il nuovo space shuttle sarà largo cinque metri di diametro, per un peso di 25 tonnellate. Potrà trasportare fino a sei astronauti avanti e indietro dalla ISS, solo quattro però, potranno atterrare sul suolo lunare. Avrà la stessa forma dell’Apollo – la serie di navicelle che portarono i primi uomini sulla Luna – con un nuovo e migliore equipaggiamento tecnologico: sistemi di sicurezza superavanzati, attrezzature mediche a bordo e computer.
Ma c’è ancora un po’ da aspettare il volo del “battesimo” è previsto per il 2014, mentre per la Luna si dovrà attendere fino al 2020. E per Marte chissà

(Notizia aggiornata al 24 agosto 2006)

24 agosto 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us