Focus

Come funziona BEAM, il modulo gonfiabile per la ISS

La Nasa sta per testare il primo ampliamento gonfiabile per la Stazione Spaziale Internazionale. Che cos'è e a cosa serve BEAM, il cilindro "pop-up" della Bigelow Aerospace.

BEAM (Bigelow Expandable Activity Module) è un modulo espandibile in un materiale flessibile, creato dalla Bigelow Aerospace e pensato - per ora - per agganciarsi alla ISS. Eccolo nella versione "compatta", mentre viene issato sulla capsula Dragon che lo condurrà alla meta.

A fine maggio il braccio robotico della ISS lo posizionerà accanto al nodo Tranquillity della Stazione Spaziale, e lì l'habitat sarà gonfiato in un processo che richiederà 45 minuti.

Una volta gonfiato, BEAM raggiungerà un volume di 16 metri cubi. Quanto una grossa tenda da campeggio familiare.

Gli astronauti della ISS pressurizzeranno il modulo e vi entreranno per periodi di tempo limitati, nei quali condurranno esperimenti per misurare temperatura, pressione, radiazioni e resistenza agli impatti con detriti spaziali.

L'interno del modulo in uno spaccato. BEAM è fabbricato in un materiale due volte più resistente del Kevlar.

BEAM rimarrà agganciato alla ISS per due anni, e poi sarà lasciato disintegrare in atmosfera.

Il progetto della Bigelow Aerospace si sviluppa dal concept TransHab della Nasa, un sistema espandibile su 4 livelli pensato negli anni '90 per ampliare lo spazio abitabile per gli astronauti, ma accantonato nel 2000 per mancanza di fondi.

La Bigelow Aerospace ne ha acquistato il brevetto e ne ha realizzata una versione moderna.

Per ora il prototipo, già testato nelle stazioni sperimentali orbitanti della Bigelow Genesis 1 e 2, sarà testato come aggiunta e ampliamento della Stazione Spaziale.

Ma in futuro versioni più grandi di BEAM potrebbero essere usate per allestire basi di ricerca private, hotel spaziali o moduli abitativi per gli astronauti in missione su Marte e sulla Luna.

BEAM (Bigelow Expandable Activity Module) è un modulo espandibile in un materiale flessibile, creato dalla Bigelow Aerospace e pensato - per ora - per agganciarsi alla ISS. Eccolo nella versione "compatta", mentre viene issato sulla capsula Dragon che lo condurrà alla meta.