Spazio

Come è fatto un telescopio amatoriale?

Ci sono due tipi di telescopi: rifrattori e riflettori. Nei primi, più adatti ai principianti, la luce emessa da una stella passa per una lente che la concentra in un punto (fuoco). Nei...

Ci sono due tipi di telescopi: rifrattori e riflettori. Nei primi, più adatti ai principianti, la luce emessa da una stella passa per una lente che la concentra in un punto (fuoco). Nei riflettori, invece, la luce è concentrata da specchi concavi. Le caratteristiche fondamentali di un telescopio sono: 1) distanza tra l’obiettivo - specchio o lente - e il suo fuoco (distanza focale); 2) diametro dell’obiettivo (apertura); 3) rapporto tra apertura e distanza focale (rapporto di apertura). Maggiore è la distanza focale, più grande appare l’oggetto, mentre la sua luminosità aumenta con l’apertura (per le stelle) o con il rapporto di apertura (per nebulose e galassie). Per osservare l’immagine bisogna però ingrandirla con una lente (oculare): l’ingrandimento è dato dal rapporto tra le distanze focali dell’obiettivo e dell’oculare. Cambiando oculare si ha un diverso ingrandimento, ma va tenuto conto del potere risolutivo del telescopio, che è la capacità dell’obiettivo di dare un’immagine separata di due oggetti vicini. Aumentare l’ingrandimento quando il potere risolutivo è già massimo dà un’immagine più grande ma non più ricca di particolari. I riflettori amatoriali si distinguono in newtoniani, dobsoniani, Cassegrain (più adatti alle osservazioni), Schmidt-Cassegrain e Maksutov-Cassegrain (adatti anche per fare foto) a seconda della posizione e della forma delle lenti, che determinano la distanza focale e la correzione delle aberrazioni geometriche.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us