Che cosa succederebbe se ci fossero due Soli?

Ecco che cosa accadrebbe se la nostra stella avesse una gemella del tutto “identica”: avremmo alberi rigogliosi, 20 stagioni e giornate più lunghe. E la nostra pelle sarebbe blu come quella dei protagonisti di Avatar.

L’universo è pieno di stelle doppie, coppie di Soli attorno a cui girano altri pianeti. E se anche il nostro sistema solare fosse così? La nostra vita sarebbe molto diversa, a seconda della massa delle due stelle e della loro distanza reciproca.
Un’ipotesi affascinante, anche se poco probabile, è la seguente: immaginiamo che ci siano due Soli come il nostro, e che si muovano l’uno attorno all’altro sullo stesso piano dei pianeti. Immaginiamo anche che la Terra si trovi su un’orbita un po’ più esterna, per evitare che il caldo eccessivo distrugga le forme di vita più complesse. Se queste condizioni si fossero verificate, la vita avrebbe potuto svilupparsi in modo analogo, ma non del tutto identico a quello che conosciamo.

Tante estati. Le notti sarebbero molto brevi. E l’anno sarebbe più lungo e scandito in stagioni e microstagioni, con una forte escursione termica tra periodi freddi e periodi caldi.

Eclissi a go'-go'. Si verificherebbero regolarmente eclissi di Sole, per esempio ogni 251 giorni, e questo periodo potrebbe scandire la suddivisione dell’anno in mesi di circa 50 giorni ciascuno. Ci sarebbero, anche, le triple eclissi, con la Luna davanti o dietro i due Soli.

Anno lungo. Anche il calendario sarebbe molto diverso: l’anno durerebbe più a lungo (forse 493 giorni) e le stagioni non sarebbero 4, ma di più, scandite dall’allineamento dei 2 Soli e dalla loro distanza rispetto a noi.
Avete riconosciuto questo paesaggio? Ecco un aiutino.

Pelle azzurra. Gli uomini avrebbero la pelle azzurra (colore che riflette i raggi più energetici e nocivi del Sole). E sarebbero forse più felici: la luce favorisce la produzione da parte dell’organismo di vitamina D.

Orientamento alternativo. Le piante sarebbero più rigogliose, ricevendo una maggiore quantità di luce. Alcune, come i girasoli, dovrebbero orientarsi in modo alternato verso l’uno o l’altro Sole. : verosimilmente le piante sarebbero più rigogliose, e gli esseri umani avrebbero la carnagione scura, o addirittura azzurra per riflettere le radiazioni più nocive.

Doppia ombra. Due Soli produrrebbero due ombre, anche se molto leggere tranne che nella zona di sovrapposizione. Per ripararsi, sarebbe necessario un doppio ombrellone.

L’universo è pieno di stelle doppie, coppie di Soli attorno a cui girano altri pianeti. E se anche il nostro sistema solare fosse così? La nostra vita sarebbe molto diversa, a seconda della massa delle due stelle e della loro distanza reciproca.
Un’ipotesi affascinante, anche se poco probabile, è la seguente: immaginiamo che ci siano due Soli come il nostro, e che si muovano l’uno attorno all’altro sullo stesso piano dei pianeti. Immaginiamo anche che la Terra si trovi su un’orbita un po’ più esterna, per evitare che il caldo eccessivo distrugga le forme di vita più complesse. Se queste condizioni si fossero verificate, la vita avrebbe potuto svilupparsi in modo analogo, ma non del tutto identico a quello che conosciamo.
23 agosto 2016