Spazio

Che cosa è il limite di Chandrasekhar?

Il limite di Chandrasekhar dice se una stella diventerà un buco nero oppure una nana bianca. È un valore di massa, pari a circa una volta e mezzo la massa del Sole. Dopo la fine della vita...

Il limite di Chandrasekhar dice se una stella diventerà un buco nero oppure una nana bianca. È un valore di massa, pari a circa una volta e mezzo la massa del Sole.

Dopo la fine della vita stellare “normale”, in cui nel nucleo interno le reazioni nucleari convertono l’idrogeno in elio, una stella relativamente piccola si assesta infatti in una nana bianca, una stella superdensa e molto calda, grande circa quanto la Terra.

Se la stella è più grande, se cioè la sua massa supera il limite di Chandrasekhar (1,4 masse solari), dopo aver esaurito l’idrogeno essa non si stabilizzerà in una nana bianca, ma subirà un “collasso gravitazionale” che la trasformerà in un buco nero. Oppure in una stella di neutroni, ovvero una sfera di materia condensata del diametro di una decina di chilometri.

Nane, neutroni o buchi neri. In particolare se la massa della stella morente supera il limite di Chandrasekhar, la pressione di degenerazione degli elettroni non sarà sufficiente a contrastare la sua forza di gravità; i protoni si fonderanno con gli elettroni, liberando neutrini, e si originerà una stella di neutroni.

Poiché i neutroni hanno una massa circa 1800 volte maggiore di quella degli elettroni, acquistano energia più lentamente e riescono a resistere alla forza gravitazionale fino al limite di circa 3 masse solari.

Oltre questo secondo limite la stella collassa in un buco nero detto stellare.

Il limite prende il nome dall’astrofisico indiano Subrahmanyan Chandrasekhar, premio Nobel 1983 per la fisica di cui oggi 19 ottobre ricorrerebbe il suo 107 compleanno. Era infatti nato a Lahore in Pakistan (all'epoca India Britannica) il 10 ottobre 1910.

Doodle per Subrahmanyan Chandrasekhar
Il doodle per il compleanno di Subrahmanyan Chandrasekhar che è presente sulle pagine di Google di alcuni Paesi (tra cui non l'Italia). Clicca sull'immagine per far partire l'animazione che mostra in modo divertente come funziona il limite di Chandrasekhar. © Google

Chi era Subrahmanyan Chandrasekhar. Chandrasekhar era nipote del fisico Chandrasekhara Venkata Raman, vincitore del Premio Nobel per la fisica nel 1930, e fin da bambino dimostrò di essere un genio: era appassionato di letteratura, matematica e fisica ed era in grado di leggere con facilità oltre 100 pagine in un'ora. Pubblicò il suo primo lavoro scientifico e formulò la sua teoria sull'evoluzione stellare prima di compiere 20 anni.

Le sue tesi, però, inizialmente non incontrarono il favore del mondo accademico. In una conferenza nel 1935, il giovane Chandrasekhar presentò la sua teoria che prevedeva che stelle abbastanza grandi potessero collassare per effetto della gravità fino a formare entità allora sconosciute (si riferiva principalmente alle stelle oggi note come nane bianche). E venne ridicolizzato dall’eminente scienziato Sir Arthur Eddington che affermò che “dovrebbe esserci una legge di natura per impedire alle stelle di comportarsi in un modo così assurdo”.

Subrahmanyan Chandrasekhar
Subrahmanyan Chandrasekhar quando era un giovane professore della Chicago University. © Chicago University

Si sbagliava di grosso, come ricerche successive avrebbe dimostrato. Tuttavia Chandra - come era chiamato da tutti - si sentì emarginato dal mondo scientifico che sposava la posizione di Eddington. Senza grandi prospettive, cominciò a contemplare la possibilità di un incarico al di fuori del Regno Unito, che arrivò nel 1937 con l'impiego presso l'Università di Chicago.

Nel corso del tempo, le argomentazioni e i calcoli di Chandrasekhar si rivelarono esatti, mentre l'intervento di Eddington parve dettato più da ragioni personali che dal rigore scientifico.

Nel 1953 Chandra diventò cittadino americano e dopo il Nobel del 1983 (è stato il primo astrofisico a ricevere il premio) la NASA gli ha dedicato il telescopio spaziale a raggi X Chandra. Era il 1999, Chandrasekhar era morto da 4 anni, ma il più sofisticato cacciatore di buchi neri a nostra disposizione portava il suo nome.

19 ottobre 2017
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us