Spazio

Chang'E-4 è sulla Luna

La sonda è atterrata alle 3:26 ora italiana: nei prossimi giorni sarà completato il dispiegamento degli strumenti e sarà deposto il rover che esplorerà l'area circostante.

Luna, 3 gennaio 2019, 3:26 (ora italiana): dopo giorni di attesa e molte incertezze sui tempi della fase finale, nella notte è giunta la notizia che la sonda cinese Chang’E-4 è atterrata nel cratere Karman, all’interno del cratere meteorico Polo Sud-Aitken, in prossimità del polo sud lunare. Il sito di allunaggio si trova sulla "faccia" della Luna a noi nascosta (mai una sonda era scesa su quella parte del nostro satellite).

Luna, colonizzazione della Luna, Cina, Agenzia spaziale cinese, Chang'E-4
La prima fotografia scattata da Chang'E-4 sulla superficie della Luna. © CLEP

Nelle prime ore dell’alba è anche arriva la prima immagine scattata dalla sonda sulla superficie: si vede un cratere non molto lontano dal punto di atterraggio e tutt’attorno un’area ricoperta da regolite (il suolo lunare) e pochi massi.

Una seconda immagine ha mostrato la "zampa" della sonda, che all’impatto con il suolo ha scavato un piccolo buco profondo pochi centimetri.

Questo è di buon auspicio per il rover che nelle prossime ore scenderà dalla sonda per iniziare l’esplorazione dell’area.

Luna, colonizzazione della Luna, Cina, Agenzia spaziale cinese, Chang'E-4
A destra la zampa della sonda, sprofondata di poco nel suolo lunare. © CLEP

Le comunicazioni con la Terra sono possibili grazie a un satellite che, dall'orbita lunare, fa da ponte radio con il centro di controllo.

La missione dell'Agenzia spaziale cinese è di grande interesse per diversi motivi. Innanzi tutto perché la geologia di quella parte di Luna mai visibile da Terra è diversa da quella della faccia a noi familiare, perché più ricca di crateri e meno di grandi pianure laviche: nonostante le tante ipotesi, ancora si cerca una spiegazione valida e condivisa per giusticare la differenza.

Luna, colonizzazione della Luna, Cina, Agenzia spaziale cinese, Chang'E-4
Compostezza cinese: Chang'E-4 si è posata sulla Luna e i tecnici del centro di controllo esultano (un po'). © CLEP

Un altro elemento di grande interesse è lo studio del cratere stesso dov'è scesa la sonda, che potrebbe "nascondere" del ghiaccio sotto la superficie regolitica: se è così, sarebbe un grande vantaggio per l'autonomia di eventuale avamposto umano sulla Luna.

Infine, la sonda è equipaggiata con molti altri strumenti, per condurre varie ricerche geologiche, astrofisiche e biologiche.

3 gennaio 2019 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us