Spazio

Cassini, Saturno e le foto del Gran Finale

La prima "immersione" della sonda tra gli anelli del pianeta è stata un successo: iniziano ad arrivare le immagini a più alta risoluzione mai ottenute dell'atmosfera e dei poli.
 

[Notizia in aggiornamento] La sonda della NASA Cassini si è rimessa in contatto con la Terra dopo il primo, rischioso tuffo tra l'atmosfera di Saturno e il confine più interno visibile dei suoi anelli.

Tutto "nominale". La prima delle 22 manovre del Gran Finale di missione, che vedranno la sonda esplorare una regione del pianeta mai studiata prima - tra le nuvole atmosferiche e l'anello più vicino ad esse - è stata completata con successo. Cassini sta ora trasmettendo dati scientifici e ingegneristici, oltre a foto ancora non processate e in formato "grezzo", al NASA's Deep Space Network Goldstone Complex nel Deserto del Mojave, in California.

Mai così vicino. In questo primo tuffo ancora cauto, proprio perché è il primo, la sonda si è portata a circa 3000 km dalle nubi superficiali di Saturno (dove la pressione è di circa 1 bar, comparabile a quella sulla Terra a livello del mare), e a 300 km dal limitare più interno degli anelli. Le immagini che ci sta inviando, sono le più ravvicinate e definite mai ottenute finora dell'atmosfera del pianeta e dei suoi fenomeni, come questo gigantesco uragano:

Prima esplorazione. Nessuno strumento si era mai avventurato in questa regione ampia circa 2000 km, nella quale, secondo le attuali simulazioni, le minuscole componenti degli anelli, se presenti e intersecanti il piano orbitale di Cassini, avrebbero lo spessore di particelle di fumo.

Misura di protezione. Alla velocità della sonda rispetto al pianeta, circa 124 mila km orari, queste particelle rischierebbero di compromettere la strumentazione. Ecco perché durante il primo passaggio, per prevenire eventuali impatti, la grande antenna a disco della sonda è stata usata come scudo (disabilitando momentaneamente le comunicazioni con la Terra).

Registrati e valutati gli eventuali danni, gli ingegneri della NASA decideranno quali strumenti esporre nei passaggi successivi. Qui sotto, in un tweet di @Rainmaker1973, un assaggio delle prime foto dell'atmosfera di Saturno, mano a mano che i dati arrivano a Terra:

La prossima manovra come questa è fissata per il 2 maggio.

27 aprile 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us