Spazio

L'asteroide che non ci cadrà addosso

Uno pseudo-astronomo semina panico sui social network, con un "allarme asteroide" dietro l'angolo. È una notizia falsa, anche se c'è qualcosa che stuzzica la curiosità degli scienziati...

Ancora una volta verrebbe da dire la scienza non è democratica, parafrasando quanto scritto su un social da un noto virologo italiano, allorché qualcuno aveva messo in dubbio le sue parole, scientificamente dimostrate, sul fatto che la meningite non è aumentata in Italia a causa dei migranti arrivati dall'Africa.

Ora la Scienza (apposta con la maiuscola) ha a che fare con nuove, assurde ipotesi avanzate da Damir Dyomin Zakharovich, sedicente astronomo (senza riferimenti accademici), il quale sostiene che il prossimo 16 febbraio un asteroide, dopo aver lasciato un non-esistente (per la Scienza) Nibiru (che avrebbe iniziato a ruotare in senso contrario agli altri pianeti attorno al Sole), impatterà catastroficamente con la Terra, originando mega tsunami.

Fantasie: l'asteroide avrebbe lasciato il mitico pianeta Nibiru per colpire la Terra.

Mentre scriviamo, la notizia sta facendo il giro del mondo e viene ripresa da media a livello planetario.

Che cosa dice la Scienza. L'asteroide in questione, 2016 WF9, il 25 febbraio passerà a 51 milioni di chilometri dalla Terra: un terzo della distanza Terra-Sole o, se preferite, 127 volte la distanza Terra-Luna.

2016 WF9 è stato scoperto dalla missione NEOWISE della Nasa lo scorso 27 novembre. Lo studio della sua traiettoria ha permesso di determinare che ha un periodo orbitale di quasi 5 anni, che il 25 febbraio lo porterà nel punto più vicino al nostro pianeta, a 51 milioni di km da noi. Nessun allarme quindi per il pianeta Terra, né tantomeno per l'umanità.

Ma c'è attesa... Forse non vale neppure la pena di parlarne, in questo contesto almeno... Ma no, va detto che c'è comunque qualcosa che stuzzica la curiosità degli scienziati, che al momento non sanno dire se l'oggetto è un asteroide oppure una cometa così vecchia da non emettere più né chioma né coda anche quando si avvicina al Sole.

La cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko è scura perché ricoperta da una grande quantità di polveri e materiale organico. Anche WF9 è scuro. Che sia un vecchia cometa che ha perso tutti i gas?

Le ricerche hanno permesso di tracciare la carta d'identità di 2016 WF9: si sa che ha un diametro compreso tra 0,5 e 1 chilometro, è piuttosto scuro e riflette solo una piccola percentuale di luce solare. «Proprio per il suo colore scuro, che ricorda molto 67P/Churyumov Gerasimenko, 2016 WF9 potrebbe avere origini cometarie: se però si accertasse che non è una cometa, confermerebbe quanto sia sfocato il confine tra asteroidi e comete», ha affermato James Gerbs Bauer, responsabile della missione NEOWISE.

Aspettiamo dunque che 2016 WF9 ci passi "accanto", per permettere alla Scienza di fare un altro passo in avanti.

27 gennaio 2017 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us