Spazio

Apollo 13: una missione segnata fin dalla partenza

11 aprile 1970: parte l'Apollo 13, la terza missione NASA che avrebbe dovuto portare due astronauti sulla Luna. Iniziò male fin da subito...

11 aprile 1970: dalla rampa di lancio principale del John F. Kennedy Space Center parte l'Apollo 13, la terza missione NASA che avrebbe dovuto portare due astronauti sulla Luna. Iniziò male fin da subito: dopo la partenza uno dei motori del lanciatore, un Saturn V, razzo multistadio a propellente liquido, cessò di funzionare due minuti prima del previsto. La navetta entrò ugualmente in orbita grazie al lavoro del centro di controllo e dell'equipaggio, che riuscirono a fare funzionare gli altri 4 motori per 34 secondi in più del previsto.

13 aprile: due giorni dopo la partenza, quando la navicella si trovava a metà strada circa tra la Terra e la Luna, un serbatoio dell'ossigeno liquido esplose, danneggiando irreparabilmente l'Odyssey, così si chiamava il modulo di comando (dove alloggiava l'equipaggio), e privandolo di elettricità.
 
Gli astronauti furono costretti a trasferirsi subito nel modulo lunare, l'Aquarius, e poi a ingegnarsi per utilizzarne al meglio il motore (progettato per scendere e risalire dalla Luna, non per compiere un tragitto Terra-Luna e ritorno), per economizzare sull'elettricità, per gestire l'insufficienza del sistema di purificazione dell'aria del piccolo modulo - e tutto questo grazie anche all'aiuto da Terra dell'astronauta John Young, comandante dell'equipaggio di riserva della missione, che guidò Jim Lovell (il comandante dell'Odyssey, interpretato poi da Tom Hanks nel film Apollo 13, del 1995), Jack Swigert e Fred Haise a risolvere il problema dell'aria usando i materiali che avevano a disposizione.
 
Fu un enorme sforzo dell'ingegno, della disciplina e dell'amicizia, e permise all'equipaggio di ciò che restava dell'Apollo 13 di circumnavigare la Luna e tornare a Terra, il 17 aprile, ammarando nell'Oceano Pacifico, e di passare alla Storia a dispetto di una missione nata e finita male.

10 aprile 2022 Raymond Zreick
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us