Spazio

Cerere e la montagna del mistero

Un rilievo fotografato su Cerere dalla sonda Dawn, alto più di 4.000 metri, sta facendo discutere: come si è formato su di un pianeta così piccolo?

È trascorso circa un anno da quando la sonda della Nasa Dawn è entrata in orbita attorno a Cerere, uno dei pianeti nani del Sistema Solare, tra Marte e Giove, e da allora sta mappando e studiando questo oggetto estremamente vario e interessante.

Carol Raymond, una delle responsabili della missione Dawn al Jet Propulsion Laboratory (JPL) della Nasa, non nasconde che «Cerere ha superato di gran lunga le nostre attese e ci ha sorpresi più volte: abbiamo davanti molto lavoro per dipanare gli enigmi emersi dalle osservazioni raccolte dalla sonda».

Il rilievo sulla superficie di Cerere si alza fino a 5.000 metri. © Nasa/Jpl-Caltech/Ucla/Mps/Dlr/Ida

Uno di questi enigmi è Ahuna Mons, che nell'immagine qui sopra vediamo fotografata dall'orbita a 385 chilometri d'altezza con una risoluzione che consente di distinguere particolari di 35 metri di grandezza.

Ahuna Mons si eleva per 4.000 metri sulla pianura circostante, con picchi che arrivano a 5.000 metri. Rilievi così alti sono difficili da immaginare su un pianeta con un diametro di soli 900 chilometri.

In più è un rilievo assolutamente "solitario", dettaglio non da poco che contribuisce al mistero.

Come può, Cerere, aver partorito un tale gigante?

Altri enigmi. Come se non bastasse, un versante del rilievo è ornato di striature biancastre. Sono in apparenza simili a quelle rilevate nel cratere Occator, e che per molto tempo hanno fatto discutere gli scienziati: oggi sappiamo che sono sali (solfato di magnesio), probabilmente lasciati da salsedine arrivata in superficie quando Cerere è stato colpito dall'asteroide che ha prodotto il cratere.

Ma spiegare le colate di sali sul pendio di 4-5.000 metri di Ahuna Mons è molto più difficile.

Vedi anche

12 marzo 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us