Spazio

Addio a Hitomi, cacciatore giapponese di buchi neri

Il satellite JAXA specializzato nelle osservazioni ai raggi X è stato dichiarato fuori contatto e irraggiungibile a poco più di due mesi dal lancio. Il suo erede partirà soltanto nel 2028.

L'agenzia spaziale giapponese ha abbandonato i tentativi di recupero dei contatti con Astro-H, il satellite per l'osservazione dei raggi X provenienti dai buchi neri e dagli ammassi galattici lanciato il 17 febbraio scorso. Lo strumento scientifico, soprannominato Hitomi (che in giapponese vuol dire "pupilla") non comunica più con la Terra dal 27 marzo, e anche i tre segnali radio ricevuti dai tecnici nipponici, inizialmente attribuiti all'osservatorio celeste, non sembrano invece provenire da lì.

Errore umano. In base a una nota pubblicata dalla JAXA, un'anomalia ingegneristica avrebbe provocato la rapida rotazione del satellite, facendogli perdere l'orientamento; nel tentativo di fermare il movimento anomalo, il sistema di controllo avrebbe attivato un propulsore nella direzione sbagliata, accelerando la rotazione e provocando la rottura di almeno 5 pezzi di pannelli solari. Insomma un errore umano che, però, in una missione così complessa, può capitare.

astronomi "in lutto". La perdita, dal punto di vista scientifico, è enorme: Hitomi ha richiesto trent'anni di lavoro e 240 milioni di euro; l'ultimo strumento simile risaliva al 1999 e il prossimo sarà pronto solo nel 2028. Con uno spettrometro ai raggi X con 30 volte la risoluzione degli strumenti precedenti, avrebbe rivoluzionato le osservazioni in questo campo. E le immagini che ha ottenuto prima di "lasciarci" - dei movimenti di gas in un ammasso della costellazione di Perseo - sono di una bellezza che lascia ancora più dispiaciuti.

29 aprile 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us