Spazio

Addio a Hitomi, cacciatore giapponese di buchi neri

Il satellite JAXA specializzato nelle osservazioni ai raggi X è stato dichiarato fuori contatto e irraggiungibile a poco più di due mesi dal lancio. Il suo erede partirà soltanto nel 2028.

L'agenzia spaziale giapponese ha abbandonato i tentativi di recupero dei contatti con Astro-H, il satellite per l'osservazione dei raggi X provenienti dai buchi neri e dagli ammassi galattici lanciato il 17 febbraio scorso. Lo strumento scientifico, soprannominato Hitomi (che in giapponese vuol dire "pupilla") non comunica più con la Terra dal 27 marzo, e anche i tre segnali radio ricevuti dai tecnici nipponici, inizialmente attribuiti all'osservatorio celeste, non sembrano invece provenire da lì.

Errore umano. In base a una nota pubblicata dalla JAXA, un'anomalia ingegneristica avrebbe provocato la rapida rotazione del satellite, facendogli perdere l'orientamento; nel tentativo di fermare il movimento anomalo, il sistema di controllo avrebbe attivato un propulsore nella direzione sbagliata, accelerando la rotazione e provocando la rottura di almeno 5 pezzi di pannelli solari. Insomma un errore umano che, però, in una missione così complessa, può capitare.

astronomi "in lutto". La perdita, dal punto di vista scientifico, è enorme: Hitomi ha richiesto trent'anni di lavoro e 240 milioni di euro; l'ultimo strumento simile risaliva al 1999 e il prossimo sarà pronto solo nel 2028. Con uno spettrometro ai raggi X con 30 volte la risoluzione degli strumenti precedenti, avrebbe rivoluzionato le osservazioni in questo campo. E le immagini che ha ottenuto prima di "lasciarci" - dei movimenti di gas in un ammasso della costellazione di Perseo - sono di una bellezza che lascia ancora più dispiaciuti.

29 aprile 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 31,90€
Follow us