Spazio

Pensa, scrivi e vinci la Luna

Vi piacerebbe sfoggiare un frammento di Luna nel salotto di casa? Non serve andare nello spazio. Bastano carta e penna. Anzi un computer. (Elisabetta Intini, 19 giugno 2009)

È piccolo, leggero - pesa appena 1,4 grammi - e a dire il vero, anche un po’ bruttino. Ma senza dubbio autentico: quello che vedete è un frammento di meteorite lunare che prima di schiantarsi sulla Terra al confine tra Oman e Yemen, ha viaggiato nello spazio per quasi 400 mila chilometri. Il prezioso sassolino potrebbe presto essere vostro.

Ecco come fare Vi ricordate la celebre frase pronunciata da Neil Armstrong il 20 luglio del 1969, al momento dello sbarco sulla Luna? One small step for man, one giant leap for mankind ("un piccolo passo per l’uomo, un enorme salto per l’umanità"). Per festeggiare il quarantesimo anniversario di quello storico giorno, la rivista inglese New Scientist ha avuto un’idea "spaziale": provate a pensare a che cosa avreste detto voi al suo posto. Qualcosa di divertente, profondo o memorabile, insomma una frase ad effetto. Scrivetela - in inglese e in non più di 75 caratteri (spazi compresi) - e postatela entro il 29 giugno a quest’indirizzo.

Ma dove ho lasciato l’astronave? Una giuria eleggerà la frase più bella e il fortunato vincitore si aggiudicherà il pezzetto di Luna del valore di circa 1400 dollari (1000 euro) con tanto di certificazione d’autenticità dell’Università della California. E il motto scelto sarà pubblicato sul prestigioso settimanale. Tra i più simpatici inseriti finora, "Don’t forget where we parked": "Non dimenticatevi dove abbiamo parcheggiato"!

Che cosa avresti detto appena sbarcato sulla Luna? Lascia un commento, qui sotto!

19 giugno 2009
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us