I dinosauri giganti sono più antichi del previsto
Scoperto un fossile appartenente a un esemplare che doveva raggiungere 10 tonnellate di peso: tre volte più imponente del più grande dinosauro coevo noto finora.
La molecola che imita la vita e la morte
Una nuova molecola, artificiale, si comporta come se fosse viva: cresce (ma di poco) e decade (di poco). Può fare sorridere, ma è un serio studio sulla natura della vita.
Vulcani che si parlano
I primi due vulcani che hanno mostrato di interagire tra loro, anche se relativamente distanti.
I calci di rigore secondo la scienza
Come si calcia (o come si para) il rigore perfetto? È una questione di nervi, di tecnica, ma secondo gli studi anche di statistica.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Catene montuose ed estinzione di massa
La formazione di montagne potrebbe aver bloccato l'umidità marina e inaridito un'area del supercontinente Pangea, contribuendo alla grande estinzione di 260 milioni di anni fa.
La più lunga retta navigabile della Terra
Nuovi calcoli confermano un'ipotesi nata 5 anni fa: la rotta più estesa percorribile senza mai toccare il timone parte dal Pakistan e termina in Russia, dopo oltre 32 mila chilometri.
Nuove minacce per i ghiacci dell'Antartide
È lo stesso fenomeno che 15.000 anni fa fece alzare i mari di 5 metri per secolo.
Dove finiscono i ricordi da bambini
Dai sei ai sette/otto anni la maggior parte dei ricordi degli anni precedenti viene persa: un preciso meccanismo di sviluppo del cervello spiega il perché.
L'hashtag di 100.000 anni fa
Sapiens sudafricani di 100.000 anni fa ci hanno lasciato dei graffiti, ma non si tratta di "comunicazione": sono segni casuali.
Perché bisognerebbe scrivere a mano?
Una ricerca pubblicata di recente sottolinea che scrivere a mano non è un puro esercizio di stile, ma una pratica che migliora la memoria e la capacità di concentrarsi.
Sempre più alte le onde sulle coste dell'Atlantico
Il fenomeno è ormai un oggettivo pericolo per le comunità che vivono lungo le coste dell'Atlantico.
La vita complessa è più antica del previsto
Il primo organismo pluricellulare potrebbe avere un miliardo di anni più di quanto si credesse: la sua nascita fu favorita da un incremento sostanziale di ossigeno in atmosfera e in mare.