Uno tsunami alto 1.500 metri
Una simulazione racconta un tassello della catastrofe planetaria di 66 milioni di anni fa, quando l'asteroide dei dinosauri produsse anche uno tsunami globale con onde da 1,5 km di altezza.
La balena dell'Eocene, divoratrice di balene
Il Basilosaurus isis, un cetaceo preistorico lungo come un autobus, era all'apice di una catena alimentare che includeva, tra i vari anelli, anche altri suoi simili.
Trasformare la luce infrarossa in luce visibile
Una serie di reazioni chimiche converte una parte spesso inutilizzata dello spettro elettromagnetico in radiazioni più facilmente sfruttabili nei campi più disparati: dalla medicina alla produzione di energia.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Uragani: sono sempre più intensi e numerosi?
In questo periodo arrivano notizie sempre più frequenti su violenti uragani che si abbattono in varie aree del Pianeta. Questi eventi sono più numerosi che in passato? E anche più intensi?
Stephen Hawking aveva questi timori
Uomini potenziati dall'ingegneria genetica e armi robotiche troppo efficienti: un libro-testamento espone paure e visioni di Hawking su temi come alieni, colonizzazione spaziale e Dio.
Una nuova catena vulcanica sottomarina
Nel Mar di Tasmania sono state individuate imponenti e sconosciute montagne, formate da antichi vulcani estinti. Sono un riferimento nelle migrazioni delle balene.
Nessuno scienziato nero ha mai vinto un Nobel
Il premio è andato ad accademici di colore solo 14 volte nella Storia, e mai per meriti scientifici: il problema nasce alla base del percorso di studi che può portare a posizioni di rilievo.
Perché l’Etna scivola in mare
Uno studio conferma il moto di scivolamento di un versante dell'Etna verso il mare, ma lo attribuisce alla gravità, non al magma (come si pensava), disegnando uno scenario più preoccupante.
Clima, ultima chiamata per evitare la catastrofe
Restano una dozzina di anni appena per provare ad arrestare il global warming al di sotto dei +1,5 °C dall'era pre-industriale: l'IPCC lancia l'allarme, e traccia alcune linee guida per provarci.
Dai Neanderthal parte delle nostre difese virali
Nel nostro DNA sopravvivono gli strumenti genetici per contrastare virus che non eravamo pronti ad affrontare, dopo l'uscita dall'Africa: li dobbiamo all'unione con questa specie estinta.
Tettonica: il mistero delle placche stagnanti
Tettonica delle placche: accade anche che intere zolle terrestri, in viaggio verso il mantello profondo, si fermino a un certo punto e smettano di sprondare. Perché succede?