Il nuovo materiale più nero del mondo
Un prodotto in nanotubi di carbonio ha soffiato il primato per la maggiore quantità di luce assorbita: è capace di rendere invisibile un diamante e potrebbe servire a migliorare fotocamere e telescopi.
Parte la più grande missione di ricerca in Artico
Siamo andati a Tromsø (Norvegia) per la partenza della Polarstern, la nave si farà poi imprigionare dal ghiaccio artico e navigherà insieme ad esso per una memorabile missione scientifica
Inverni gelidi e ghiacci marini che si sciolgono
Le correlazioni tra lo scioglimento dei ghiacci artici e gli eventi meteo più rigidi sono molto difficili da interpretare, anche usando modelli climatici molto sofisticati.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Le lenti a contatto con lo zoom
Sono ancora un prototipo, ma ci siamo quasi: le prime lenti a contatto che permettono di ingrandire a comando ciò che si guarda, per adesso fino a 2x.
Geoingegneria per salvare il clima?
Chi valuterà i rischi dello Stratospheric Controlled Perturbation Experiment, un controverso esperimento di alterazione artificiale del clima.
La Groenlandia si scioglie come un ghiacciolo
Stretta in una morsa di calore, l'isola ha ceduto all'Atlantico 197 miliardi di tonnellate di acqua di fusione nel mese di luglio, sufficienti a innalzare il livello globale dei mari di 0,5 millimetri.
Gli azzurri si allenano in vista di Tokyo 2020
Incontriamo gli atleti azzurri che si preparano per le Olimpiadi di Tokyo 2020: ogni mese un reportage dai luoghi degli allenamenti.
Organi stampati in 3D: prove tecniche nella ISS
Un esperimento condotto a bordo della ISS apre la strada a una nuova generazione di tecnologie per la stampa 3D di tessuti biologici e di organi.
Cambroraster, il rastrello del Cambriano
Mezzo miliardo di anni fa, un vorace predatore setacciava i mari in cerca di cibo: il suo aspetto bizzarro da poco ricostruito fa luce sulle origini evolutive dei moderni artropodi.
Passi avanti nella connessione cervello-computer
Neuralink, una delle società di Elon Musk, ha presentato i progressi compiuti nella realizzazione di interfacce uomo-computer che dovrebbero potenziare elettronicamente le facoltà del nostro cervello. 
Facebook vuole leggerci nel pensiero?
Presto potremmo essere in grado di scrivere un post su Facebook senza usare la tastiera né la voce, ma solo il pensiero. Ma che conseguenze avrebbe, un sistema del genere, sulla nostra privacy?