Le cure materne 3 milioni di anni fa
Le madri di Australopithecus africanus allattavano i piccoli molto a lungo, anche oltre un anno: un comportamento che potrebbe aver contribuito all'estinzione della specie.
Il dito sproporzionato di un uccello preistorico
Il fossile apparteneva a un pennuto più piccolo di un corvo, estinto insieme ai dinosauri. Il suo terzo dito serviva forse ad estrarre piccoli insetti dall'interno della corteccia.
I continenti perduti della Terra delle origini
Nel tumultuoso passato del nostro pianeta potrebbe esserci stata una generazione di continenti sorta troppo presto e distrutta dall'attività tettonica.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Il corteggiamento spinto può favorire l'estinzione
Un eccessivo investimento in caratteri sessuali stravaganti rischia di avere un effetto boomerang: le energie spese per apparire non possono essere impiegate in compiti di adattamento.
Il global warming fiacca la corrente atlantica
Amoc, il "capovolgimento meridionale della circolazione atlantica" è una corrente oceanica con effetti sul clima. Negli ultimi 150 anni è rallentato del 15%. A causa, in parte, del global warming.
Terre rare: in Giappone un giacimento immenso
Un giacimento di terre rare è stato scoperto sui fondali dell'Oceano, in acque territoriali giapponesi. Finora il monopolio di questi minerali è stato nelle mani dei cinesi.
Le sopracciglia sono un vantaggio evolutivo
Nel tempo abbiamo barattato uno spesso e severo osso della fronte con un viso più piatto, dotato di sopracciglia mobili ed espressive: un formidabile strumento di comunicazione.
In Kenya: erosione, non frattura continentale
Un importante e serio fenomeno di erosione è stato da molti interpretato come il segno visibile della spaccatura di un continente: ecco invece che cosa è successo.
Focus a Firenze
La prima tappa degli incontri di Focus 2018 è a Firenze dal 13 al 14 aprile.
Nuovi organi e altre notizie sul corpo umano
L'interstizio, che alcuni ricercatori hanno scoperto e proposto di classificare come nuovo organo, non è l'unico: l'anatomia è tutt'altro che finita, anzi, ci riserva oggi ancora molte sorprese.
Il nasone dei Neanderthal ha ora una spiegazione
Zigomi espansi, naso ingombrante, mascelle sporgenti: a che cosa servivano gli aspri connotati dei nostri antichi cugini? Non a mordere, ma a riscaldare l'aria in entrata.