Eruzioni: in qualche caso si possono prevedere
Un sistema di allerta lancia l'allarme con circa un'ora di anticipo sull'eruzione: funziona però solo per vulcani come l'Etna.
Groenlandia, sotto i ghiacci un gigantesco cratere
A un chilometro di profondità sotto un ghiacciaio continentale, il "buco" lasciato da un meteorite ha un diametro di 31 km: l'impatto dovette avere effetti sul clima dell'emisfero nord.
Metà delle precipitazioni annue cade in 12 giorni
Già oggi pioggia e neve che si riversano sul Pianeta sono condensate in pochi giorni intensi ad alto rischio inondazioni. I cambiamenti climatici renderanno questa distribuzione ancora più disomogenea.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Piero Angela inaugura Focus Live
Un padrino d'eccezione - colui che ha portato la scienza nelle case degli italiani - ha aperto la prima edizione del Focus Live.
Onde gravitazionali: un errore?
All'origine dei dubbi c'è il fatto che il team che ha annunciato la scoperta delle onde gravitazionali non ha messo a disposizione tutti i dati raccolti né chiarito il metodo di analisi utilizzato.
Una nuova specie di dinosauro sauropode
I resti di tre esemplari di Lavocatisaurus agrioensis rinvenuti in un'area semidesertica, inusuale per questi erbivori dal lungo collo.
Partito MetOp-C, terzo satellite meteo europeo
I due esemplari che lo hanno preceduto hanno ridotto l'errore nelle previsioni meteo del 27 per cento. Ora MetOp-C avrà il compito di migliorare ulteriormente, ma non solo...
Un geyser di fango in movimento
Il Niland Geyser, uno stagno di fango che si sposta lentamente nel suolo da 11 anni, ha ultimamente accelerato il passo, arrivando a lambire una strada statale e una ferrovia. Inutili i tentativi di fermarlo.
Mattoni ottenuti dalla pipì
Muri portanti fatti di pipì? Studenti sudafricani hanno usato i liquidi di scarto per ottenere bio-mattoni senza inquinare. Con la stessa "materia prima" si producono anche fertilizzanti.
Gli uccelli elefante erano notturni e forse ciechi
I pennuti alti più di tre metri un tempo presenti in Madagascar erano - sorpresa! - assai diversi da struzzi ed emù: attivi di notte, vedevano male e compensavano con un olfatto molto sviluppato.
Conferme da un insetto di 99 milioni di anni fa
Un insetto una specie finora sconosciuta, vissuto milioni di anni fa e scoperto all'interno di un reperto, ci aiuterà a capire meglio perché il nostro Pianeta, oggi, ha l'aspetto che ha.