I continenti perduti della Terra delle origini
Nel tumultuoso passato del nostro pianeta potrebbe esserci stata una generazione di continenti sorta troppo presto e distrutta dall'attività tettonica.
170 milioni di anni fa: una rivoluzione nei mari
Nel medio Giurassico, la proliferazione di plancton con gusci calcarei diede finalmente equilibrio alla chimica degli oceani. Permettendo una massiccia diversificazione della vita marina.
I terremoti in California spiegati da un sismologo
Luca Dal Zilio, geologo italiano che studia i terremoti nella zona recentemente colpita, spiega l'origine dei due intensi eventi sismici della prima settimana di luglio, e che cosa ci sia da aspettarsi ora.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Estate 2019: la foto dell'ondata di caldo
Caldo torrido sull'Europa, con temperature tipiche del Nord Africa: ecco che cosa mostra la fotografia del 26 giugno scattata dal satellite Sentinel-3, dell'Agenzia spaziale europea.
La nuvola radioattiva del 2017
Un terzo studio conferma definitivamente l'origine della nube di rutenio che ha viaggiato sull'Europa, e sul nord Italia, nell'autunno del 2017.
Buchi nei ghiacci in Antartide: come si formano?
Uno studio si è avvalso di satelliti, boe robotiche e persino di elefanti marini muniti di sensori per indagare le origini delle polinie, misteriose voragini che talvolta si formano nella banchisa polare.
L'uccello gigante del Pleistocene
La sorprendente scoperta dei resti fossili dell'uccello più grande mai esistito: incapace di volare, era alto più di tre metri e pesava oltre 400 kg.
Il T. rex dei trilobiti scoperto in Australia
Il fossile di una nuova specie delle creature che dominarono i mari nel Cambriano è venuto alla luce in un deposito di 500 milioni di anni fa: era lungo il doppio dei suoi simili.
Australia: terremoti in comunicazione
Uno studio dimostra la connessione diretta tra due terremoti avvenuti in Australia nel 2012, nonostante abbiamo interessato due faglie differenti.
Il sesso nasce come strategia anti-cancro?
La riproduzione sessuata potrebbe essere stata favorita dall'evoluzione per limiitare la diffusione di cellule tumorali alle nuove generazioni.
Terremoti: 15 secondi di preavviso
Attorno a 15 secondi dall'inizio delle scosse è possibile intuire la portata distruttiva di eventi di grande intensità, in tempo utile per dare l'allarme.