Speciale
Domande e Risposte
Scienze

Le zanzare ci pungeranno anche d'inverno?

I cambiamenti climatici allungano il periodo di attività delle temute e fastidiose zanzare. Che presto potrebbe diventare di 12 mesi.

Se le vostre notti estive sono tormentate dal ronzio delle zanzare, sappiate che da oggi avete un nuovo nemico: il cambiamento climatico. Secondo un recente studio condotto presso l'Università della Florida, l'aumento delle temperature medie sta riducendo progressivamente i periodi freddi e allungando sempre di più quelli caldi, estendendo quindi il periodo di attività delle zanzare.

 

le zanzare Amano il caldo. Questi fastidiosi insetti infatti, sono particolarmente attivi nella stagione calda e umida, mentre nella stagione fredda sono in uno stato detto "di diapausa": larve e uova non proseguono cioè nello sviluppo e si "ibernano" in attesa di periodi più favorevoli.

Eppure, con il progressivo l'aumento delle temperature, la diapausa tenderà ad essere sempre più breve, fino a scomparire del tutto, e questo porterà zanzare ed ematofagi vari ad essere attivi tutto l'anno, anche in pieno inverno.

inverni miti, zanzare in arrivo. Per comprendere la portata del fenomeno i ricercatori hanno raccolto decine di migliaia di zanzare di specie differenti in vari periodi dell'anno, scoprendo che la loro tolleranza alle variazioni di temperatura cambia con il trascorrere delle stagioni. In autunno e inverno, quando le notti sono più fresche e le giornate ancora calde, le zanzare tollerano sbalzi di temperatura più elevati rispetto alla stagione calda. Dal punto di vista pratico, ciò significa che con l'arrivo di inverni più miti, le zanzare sono ben preparate ad essere attive anche in stagioni inusuali. 

L'esperimento è stato condotto catturando oltre 28.000 zanzare di specie diverse con una speciale trappola a CO2: questi insetti sono attratti dalle emissioni di anidride carbonica perché segnala loro la presenza di persone o altri animali a sangue caldo pronti a farsi pungere. Le zanzare sono state poi divise per specie e rinchiuse in teche sottoposte a cambi di temperatura controllati. In questo modo, i ricercatori sono riusciti ad osservare l'attività degli insetti nelle diverse condizioni climatiche.

Così piccole ma pericolose. Le e zanzare hanno dimostrato un'ottima capacità di adattarsi a temperature alte, anche molto più alte dell'ambiente circostante: secondo i ricercatori è una conseguenza della loro capacità di evoluzione. Insetti piccoli, che vivono da pochi giorni a poche settimane a seconda della temperatura, possono adattarsi molto rapidamente ai cambiamenti ambientali.

Data la velocità con cui stanno procedendo i cambiamenti climatici, gli scienziati non hanno dubbi: occorre chiarire i meccanismi che permettono alle zanzare di prosperare anche nelle stagioni più fredde, perchè la maggior attività di questi insetti è collegata alla diffusione di malattie che possono essere pericolose anche per l'uomo, dalla febbre del Nilo alla Dengue.

11 luglio 2021 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us