Scienze

Web-scoop: iPhone 5 diventa una carta di credito

Puoi usare iPhone 5 come una carta di credito.

È ufficialmente scattata l’ora delle indiscrezioni sulla prossima generazione di iPhone. Dopo la soffiata su una possibile SIM integrata, adesso c’è chi sostiene che il nuovo melafonino si trasformerà in una carta di credito e in un telecomando per i Mac.

“La tecnologia Nfc ti permette di pagare il biglietto dell’autobus con l’iPhone”

Pago iPhone – L’indiscrezione questa volta arriva dal sito Cult of Mac, ed esattamente come la questione della SIM universale trapelata qualche giorno fa, non è un’ipotesi assolutamente priva di fondamento. L’idea di trasformare i cellulari in strumenti di pagamento grazie alla tecnologia Nfc (Near Field Communication) è già piuttosto diffusa nei paesi asiatici. L’Nfc, infatti, è una tecnologia wireless a corto raggio che ti permetterebbe di usare l’iPhone, o qualsiasi altro cellulare dotato di uno speciale chip Rfid, in un “portafoglio digitale” per effettuare micro pagamenti come, per esempio, il biglietto di un autobus.

Sych in remoto – I micro pagamenti sarebbero, almeno nel caso dell’iPhone, solo uno degli aspetti innovativi che Apple avrebbe in mente per il suo prossimo gioiellino. Grazie alla tecnologia Nfc, il futuro iPhone 5 vincerebbe anche la funzione di “Remote Computing”, ossia la possibilità di controllare a distanza un Mac. Detto in altri termini stiamo parlando di sincronizzazione. Immagina di lavorare a un’applicazione in ufficio, quando esci fai una sorta di “backup” e quando torni a casa ritrovi tutti i tuoi dati sul computer in salotto grazie all’iPhone. Il nuovo Mac OS Lion ha già la funzione di “resume” e se Apple l’ha inserita ci sarà pure un motivo… non trovi?

Apple: i ruggiti del leone. Guarda la gallery!

2 novembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us