Scienze

Web-ricerca: Sesso, sms & C, tutte le follie al volante

Gli automobilisti si confessano.

C'è chi si rade e chi si trucca, chi si cambia i vestiti e i più audaci fanno pure sesso: tutto mentre si guida la macchina. Va bene il “multitasking”, ma qui si sfida davvero la sorte.

“Baci e messaggini alla guida sono attività comunissime”

Brutte abitudini - È capita a tutti una distrazione alla guida, a molti è andata bene, ad altri meno. Ma andarsele a cercare è proprio da stupidi. È vero che la legge vieta esplicitamente di telefonare mentre si è al volante, ma questo non significa che il resto delle attività sia salutare… almeno non in una macchina che viaggia a tutta velocità. A scoprire le abitudini dei guidatori ci ha pensato una ricerca condotta da Lindberg, commissionata da Jabra (produttore di cuffie e auricolari per cellulare), su un campione di 1.800 persone intervistate negli Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Russia e Giappone. Niente Italia, purtroppo.

Di tutto di più - Le attività più comuni che impegnano i guidatori includono mangiare, cambiarsi i vestiti, utilizzare i navigatori satellitari, urlare contro altri conducenti e persino compiere atti sessuali alla guida. Se siete curiosi di scoprire altre malsane, quanto pericolose, abitudini al volante, ecco tutti i risultati del sondaggio:

Il 29% degli intervistati dichiara di baciare mentre guida e una percentuale minore, ma sorprendente del 15%, ammette anche di fare sesso ad alta velocità.

Il 28% confessa di digitare sms alla guida.

Il 25% ammette di cambiarsi i vestiti, mentre sono molti meno quelli che si radono (5%) a 100 all'ora.

Il 13% dichiara di truccarsi.

Il 10% afferma di leggere giornali o riviste.

Il 5% confessa di giocare con i videogame, mentre molti di più (12%) ammettono di scrivere o leggere e-mail.

29 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us