Scienze

Web neutrale? Sì, ma non troppo

Google e Verizon complottano contro la rete.

La neutralità della Rete non è una legge quanto una tacita convenzione che assicura che l'accesso a Internet sia libero e che i servizi web siano forniti a tutti con lo stesso livello di velocità e priorità. Insomma, non dovrebbero esistere corsie preferenziali per i contenuti a pagamento rispetto a quelli gratuiti.

“Google e Verizon negano di voler violare il principio di Net Neutrality.”

Rete congestionata - La questione della Net Neutrality nasce in seguito all’esplosione negli ultimi anni dei contenuti video amatoriali, della Tv via Internet (IPTV) e del VoIP con programmi come Skype, tutti servizi voraci di banda e quindi in grado di sovraccaricare la rete. I gestori hanno così sviluppato strumenti per differenziare l’accesso ai vari siti e alle applicazioni per evitare congestioni e offrire prestazioni ottimali. Questo in linea di principio è una politica che serve per promuovere un uso efficiente della rete di cui però spesso si abusa.

New York Times – Qualche giorno fa, il New York Times pubblicava un articolo che annunciava un accordo tra Google e il provider statunitense Verizon per velocizzare l'accesso ad alcuni servizi di Mountain View – in particolare i video di YouTube e i servizi di ricerca - dietro il pagamento di una somma di denaro. Un precedente che spalancherebbe le porte a una plateale violazione del principio di Net Neutrality e a una conseguente discriminazione per i contenuti web chi non paga.

Smentitaimmediata- Una notizia che ha subito messo in allarme la FCC (Federal Communications Commission) da sempre contraria a ogni tipo di iniziativa che possa pregiudicare la neutralità della Rete. Sia Google che Verizon si sono affrettate a smentire la tesi del New York Times, senza però negare gli incontri. Chissà di che cosa avranno discusso?

Scopri i pericoli del web

7 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us