Scienze

Il vulcano islandese sta per svegliarsi?

Scosse di terremoto sempre più frequenti spingono i vulcanologi a pensare a un'imminente eruzione di un vulcano islandese. Ecco i possibili scenari.

L'ultima grande eruzione di un vulcano islandese risale al 2010, quando l'Eyjafjallajokull creò un'enorme nube di fumo e ceneri che era arrivata fino all'Europa continentale, causando la cancellazione di oltre 100.000 voli e provocando il fermo di circa otto milioni di  passeggeri. Negli anni seguenti si sono registrati brontolii sotto al Vatnajökull, la più grande calotta glaciale d'Europa, che avevano messo in allarme i vulcanologi.

 

Ora i geologi rilevano piccoli terremoti e quella che gli specialisti definiscono "inflazione" (ossia un rigonfiamento) dell'area montuosa circostante la "Laguna Blu", una popolare stazione termale geotermica nell'Islanda sud-occidentale nella penisola di Reykjanes: sarebbero i segni di una potenziale eruzione vulcanica che potrebbe verificarsi in tempi ravvicinati. 

 

Sale l'allerta. Per questo motivo le autorità che tengono d'occhio i vulcani islandesi hanno alzato il livello di allerta da "verde" a "giallo", come accade quando un vulcano "dà segni di un fermento al di sopra dei livelli di fondo noti". Per quasi una settimana infatti, una serie di terremoti ha scosso l'area intorno a Grindavik, non lontano dalle acque fumanti della "Laguna Blu". Il sisma più intenso ha avuto una magnitudo di 3,7.

Ma non è tanto l'intensità delle scosse che preoccupa i vulcanologi, quanto il loro numero ravvicinato. Vale la pena tuttavia sottolineare che questi sciami di terremoti, nella zona, non siano un fatto insolito; ma il fatto che si stiano verificando mentre è in atto un'inflazione "insolitamente veloce" del monte Thorbjorn, a pochi chilometri da Grindavik, è motivo di preoccupazione, E spinge la Protezione civile islandese a intensificare il monitoraggio dell'area.

 

E ora che succederà? Il recente "ritmo dei rigonfiamenti" (pari a circa 3 o 4 millimetri al giorno) fa pensare che il fenomeno sia dovuto all'accumulo di magma a pochi chilometri sotto la superficie. Cosa potrebbe avvenire nel prossimo futuro? In questo caso gli scenari possibili sono diversi: a un certo punto il magma potrebbe semplicemente cessare di "spingere" oppure accumularsi fino a originare un'eruzione.

 

Se invece il rigonfiamento fosse dovuto all'attività tettonica, ossia al relativo allontamento della placca nordamericana e di quella europea, il cui "confine" passa proprio per l'Islanda, allora si potrebbe avere un aumento dei terremoti, con fenomeni anche violenti. In ogni caso, spiegano i vulcanologi, l'eruzione dovrebbe essere di tipo effusivo e dunque la più "pacifica" a cui si può pensare.

 

23 febbraio 2020 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us