La vita portata sulla Terra dagli asteroidi? Qualche conferma

Un esperimento di laboratorio ha simulato l'ambiente dello Spazio interstellare, dimostrando che quelle condizioni consentono lo sviluppo spontaneo di uno zucchero fondamentale per la vita. 

vi2
Una domanda ancora aperta per gli scienziati è come si è formata la vita sulla Terra. Un gruppo di ricercatori ha realizzato le condizioni dello spazio profondo e ha scoperto che vi sono le condizioni per la formazione di elementi fondamentali per la vita. | NASA

Una ricerca dell’Ames Research Center della Nasa ha fornito alcune prove che aggiungono credibilità all'ipotesi secondo cui gli ingredienti base della vita sono arrivati sul nostro Pianeta trasportati da asteroidi. Lo studio è stato pubblicato su Nature Communications.

 

I ricercatori del NASA Ames Research Center, Michel Nuevo, Christopher Materese e Scott Sandford che hanno realizzato la ricerca | NASA / Ames Research Center / Dominic Hart

Due ipotesi. Fino a oggi nessuno è riuscito a spiegare esattamente come si sia generata la vita sulla Terra. In più, non si è ancora capito se gli ingredienti della vita stessa fossero già presenti sul nostro Pianeta o se siano stati portati da asteroidi o comete.

 

A questo proposito esistono due ipotesi principali: la prima sostiene che la vita si sia originata in una sorgente calda sulla terraferma o in prossimità di emissioni di acque calde negli oceani, perché in entrambi i casi gli ingredienti della vita potevano essere lì presenti; la seconda propone l'idea che gli ingredienti base della vita siano arrivati "a bordo" di asteroidi o di comete e che una volta arrivati sul nostro Pianeta abbiano innescato l'evoluzione chimica che poi ha portato alla vita.

 

Gli asteroidi potrebbero ver portato gli elementi base della vita dallo spazio profondio | NASA

Nel simulatore. È proprio a questa seconda che la nuova ricerca dell’Ames Research Center fornisce supporto. I ricercatori hanno riprodotto nel loro laboratorio condizioni simili a quelle presenti nello Spazio profondo. Come? Ponendo un substrato di alluminio dapprima in un congelatore, per abbassarne la temperatura fin quasi allo zero assoluto, e poi in una camera a vuoto. Poi hanno aggiunto una miscela di acqua e di gas metanolo, che si trovano nello spazio interstellare. Per simulare gli effetti della radiazione proveniente dalle stelle, infine, hanno posto il campione in una camera esposta a luce ultravioletta.

 

Cos'hanno scoperto? In queste condizioni i ricercatori hanno scoperto che si forma spontaneamente una piccola quantità di 2-desossiribosio: si tratta di uno zucchero, componente del Dna ed elemento base della vita. Questo dimostrerebbe come elementi così importanti per la vita possano essersi formati al di fuori del nostro Pianeta ed essere stati portati sulla Terra da asteroidi che li hanno catturati prima che la Terra stessa si fosse formata. Questo, inoltre, conferma la possibilità che anche su altri pianeti la vita, o meglio gli ingredienti perché si formi, possano essere stati fatti arrivare dagli asteroidi.

 

23 dicembre 2018 | Luigi Bignami
CONTENUTI CORRELATI