Scienze

Videogiochi sulle “nuvole”

OnLive rivoluziona il mondo dei videogame.

Il futuro dei videogame? Si chiama OnLive ed è un servizio appena lanciato negli Stati Uniti che promette di rivoluzionare il mondo "ludico" attraverso giochi in streaming, come i video su YouTube.

“Con OnLive giochi ai migliori videogame rigorosamente online”

Tempo di “cloud” - Negli ultimi tempi tutto è diventato “nuvoloso”. È un gioco di parole per dirti che il termine “cloud” impazza un po' ovunque. Ma cosa significa? Il “cloud computing” significa semplicemente che per usare un software o un dispositivo, come un videogioco o un notebook, serve una connessione a Internet. Ecco svelato l'arcano.

Streaming a manetta - I vantaggi di questa piattaforma OnLive sono tanti. Innanzitutto trattandosi di giochi online non devi installare nulla, ma non devi neanche scaricare nulla perché in pratica giochi in streaming, un po' come avviene con i video online che guardi in tempo reale senza dover aspettare che finisca il download sul computer.

Va d'accordo con tutti - Inoltre è un sistema “cross-platform” come si dice in gergo, ossia funziona con vari sistemi operativi e dispositivi. Al momento il servizio OnLive permette di giocare su computer con Windows o Mac, ma in un prossimo futuro anche su cellulari o altri dispositivi portatili, e persino sullo schermo di casa tramite una speciale console.

Debutto negli States - Il servizio OnLive è partito negli Stati Uniti il 17 giugno scorso. L'iscrizione al primo anno non costa nulla, almeno in questa fase di lancio, ma si paga il “noleggio” dei giochi per 3 o 5 giorni, ovviamente rinnovabile. L'offerta di giochi non è affatto male con titoli di prim'ordine come Assassin's Creed II di Ubisoft, FEAR 2: Project Origin di Warner Bros. o Unreal Tournament III di Epic, solo per citare quelli più conosciuti. Chissà quando arriva in Europa…

Scopri il top dei giochi che verranno

25 giugno 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us