Scienze

Uragani sempre più intensi e numerosi? Sembrerebbe di no

In questo periodo arrivano notizie sempre più frequenti su violenti uragani che si abbattono in varie aree del Pianeta. Questi eventi sono più numerosi che in passato? E anche più intensi?

Mentre gli Stati Uniti da un lato e l’Estremo oriente dall’altro sono ancora piegati dalla forza degli ultimi uragani che hanno colpito in varie aree, potremmo chiederci se il numero e la forza degli eventi stia davvero crescendo nel tempo, come le notizie diffuse dagli organi di informazioni farebbero pensare. Per non lasciarsi ingannare dall'emotività, occorre analizzare i dati, ovviamente. Come quelli contenuti nel grafico qui sotto, che riguardano la Florida, uno dei Paesi più colpiti dagli uragani, e che sono forniti dal National Hurricane Center. I dati si riferiscono a un intervallo di tempo compreso tra 118 anni fa e oggi, in particolare l'ultimo uragano "registrato" è Michael. Ogni pallino rosso rappresenta un uragano: la sua coordinata orizzontale fornisce il dato relativo all'anno, la coordinata verticale indica la velocità che l'uragano aveva al momento dell'impatto con la terraferma.

Il numero dei forti uragani da 180 anni a questa parte © Hurricane National center

In futuro le cose cambieranno. In generale dal grafico non appare che vi sia un aumento nel numero di uragani di forte intensità e non sembra neppure che sia cresciuta l’intensità di quelli che hanno colpito gli Stati Uniti negli ultimi anni. Tuttavia alcuni ricercatori sostengono che siamo vicini a un punto di svolta. Uno di questi è Kerry Emanuel, esperto di uragani del MIT. In un'intervista rilasciata al New York Times ha dichiarato che è opinione comune, tra chi studia gli uragani, che il riscaldamento globale in atto porterà a una intensificazione della forza degli uragani, anche se non comporterà necessariamente un aumento del loro numero.

Un aumento della temperatura porterà a piogge più intense durante un uragano © Getty Image

Questo, sempre secondo il ricercatore, causerà un aumento dei danni. Per almeno due motivi: il primo è che l'aumento della temperatura provoca il sollevamento del livello del mare, amplificando l'altezza delle onde che impattano sulla terraferma durante un uragano; il secondo è che, aumentando la temperatura, aumenterà anche la circolazione di umidità (di circa il 10%) e questo provocherà piogge più intense e prolungate durante questi eventi.

La conclusione che si può trarre al momento, dunque, è che per ora il clima sembrerebbe non avere ancora avuto conseguenze sul numero e sull'intensità degli uragani. Ma ci sono elementi per pensare che accadrà abbastanza presto...

17 ottobre 2018 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us