Scienze

Una famiglia a quattro zampe

In Turchia cinque fratelli non riescono a camminare in posizione eretta e si aggirano per il villaggio a quattro zampe. La scoperta è di quelle che farà discutere: anello mancante...

Una famiglia a quattro zampe
In Turchia cinque fratelli non riescono a camminare in posizione eretta e si aggirano per il villaggio a quattro zampe. La scoperta è di quelle che farà discutere: anello mancante dell'evoluzione? O solo una strana malattia sconosciuta?

Fratelli in passeggiata sul mare. A differenza di scimpanzè e gorilla si appoggiano sulle palme aperte. Ma saranno comodi?
Fratelli in passeggiata sul mare. A differenza di scimpanzè e gorilla si appoggiano sulle palme aperte. Ma saranno comodi?

In uno sperduto villaggio turco nella provincia di Iskenderun, al confine con la Siria, vive una famiglia di 19 persone: madre, padre e 17 figli.
E fin qui niente di strano. Se non fosse che alcuni di questi - cinque per l'esattezza - camminano a quattro zampe.
Più che primitivi. I fratelli (quattro femmine e un maschio), con età compresa tra i 14 e i 36 anni, non riescono a camminare eretti sulle gambe. Soltanto con notevole sforzo riescono a stare fermi in piedi.
Si spostano appoggiati sul palmo delle mani aperte, a differenza degli scimpanzé che si sostengono sulle nocche. Cosa che ha permesso loro di non compromettere la mobilità delle dita per svolgere le operazioni più complesse, quali lavorare all'uncinetto per le donne. Ma non sono in grado di svolgerne alcune molto semplici come, per esempio, piegare in due un foglio di carta e questo perché caratterizzati da un forte ritardo mentale. Hanno una capacità di linguaggio e di comprensione limitata, anche se capiscono il curdo e un po' il turco; usano solo 100 vocaboli e non sono sono in grado di dire in quale stato vivono.
Il ritardo mentale è determinato secondo gli scienziati, che hanno analizzato il cervello con la risonanza magnetica, da una forma di sottosviluppo cerebrale, conosciuta come atassia, che influisce negativamente sul linguaggio, sull'equilibrio e sul coordinamento motorio. Ma questa malattia da sola può giustificare l'involuzione dei soggetti a uno stato di quadrupedi?
Anello mancante o solo uno strano caso? Ricerche e analisi genetiche più dettagliate sono ancora in corso, e non mancano già le prime supposizioni. Uner Tan, fisiologo all'università Cukurova in Turchia, che per primo ha studiato il caso e da cui la sindrome ha preso il nome, afferma che la scoperta è molto importante e potrebbe contribuire addirittura a risolvere l'enigma dell'evoluzione umana. Per questo si è già messo alla ricerca di altri casi simili nel mondo. Per i biologi evoluzionisti Nicholas Humphrey e John R. Skoyles, della London School of Economics, che hanno collaborato con Tan, le anomalie del cervello potrebbero aver “semplicemente” fatto riscoprire ai cinque fratelli una forma di locomozione usata dai nostri antenati milioni di anni fa. E la famiglia quadrupede potrebbe rimanere solo un caso isolato, unico al mondo, perché è probabile che sia stato causato da fattori biologici e sociali irriproducibili.
Insomma il dibattito è acceso, anzi è appena iniziato ora che la “sindrome di Uner Tan” per la prima volta è stata descritta su “International Journal of Neuroscience” l'intera comunità scientifica avrà di che interrogarsi e discutere.

(Notizia aggiornata al 8 marzo 2006)

8 marzo 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us