Scienze

Un terremoto dal cuore della Terra

Ieri, 24 maggio 2013, un violentissimo terremoto ha interessato il Mare Okhotsk, nel Nord-Est dell’Oceano Pacifico. Il terremoto ha avuto una magnitudo 8.2....

Ieri, 24 maggio 2013, un violentissimo terremoto ha interessato il Mare Okhotsk, nel Nord-Est dell’Oceano Pacifico. Il terremoto ha avuto una magnitudo 8.2. E’ stato senza dubbio un fortissimo terremoto che è poi stato seguito da altre scosse di Magnitudo 6 e 6.5. Ma questo sisma ha attirato l’interesse dei sismologi per l'eccezionale profondità alla quale si è verificato. L’ipocentro (ossia il punto all’interno della Terra dove è avvenuto esattamente il sisma) del sisma infatti, è stato localizzato a ben 608,9 km di profondità, ben all’interno del mantello terrestre, dunque. Nonostante la violenza del sisma non sono stati causati tsunami, perché la maggior parte dell’energia si è dissipata prima di arrivare sul fondo del mare. L’anomalia sta nel fatto che il mantello ha una struttura plastica, non rigida e quindi non dovrebbero verificarsi movimenti tali da creare rotture nelle rocce. In altre parole dobbiamo immaginare il mantello come una plastilina che sottoposto a forze gigantesche tende a modellarsi, piuttosto che a spaccarsi. E allora come si è potuto verificare un simile terremoto? Una placca "fredda" Spiega Frederik Tilmann, del Centro Ricerche Geoscienze, tedesco: "Il terremoto è avvenuto all’interno del mantello terrestre ad una profondità eccezionale. Sono pochi i luoghi sul pianeta dove essi possono avvenire e sono le aree dove le placche oceaniche subducono (ossia sprofondano) velocemente sotto altre placche" La placca che va sotto l’altra è generalmente “fredda” e rimane fredda anche a profondità molto grandi durante la discesa. In realtà, secondo Tilmann, la temperatura delle placche rimane al di sotto dei 700°C, che è la temperatura alla quale le rocce diventano plastiche e poi fondono. Non superando tale temperatura la roccia rimane rigida e quindi se sottoposta a pressioni enormi si spezza dando origine a terremoti. Nel caso del terremoto in questione, la placca dell’Oceano Pacifico si infila sotto quella di Okhotsk (è una piccola placca) ad una velocità di circa 8 centimetri all'anno. Nonostante la profondità del sisma la potenza del terremoto è stata tale da essere stata sentita persino a Mosca, a migliaia di km di distanza e in quasi tutta la regione asiatica.

25 maggio 2013 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us