Un medico in vacanza

Siete all'estero, vi fate male e non riuscite a farvi capire dai medici? Niente paura, un sistema sperimentale vi permette di spiegarvi via Internet.

2003225114027_8
|

Un medico in vacanza
Siete all'estero, vi fate male e non riuscite a farvi capire dai medici? Niente paura, un sistema sperimentale vi permette di spiegarvi via Internet.

 

Come farsi capire dai medici in luoghi esotici e dalle lingue strane?
Come farsi capire dai medici in luoghi esotici e dalle lingue strane?

 

Vi è mai capitato di trovarvi all'estero, di stare male e non riuscire a spiegare al medico i vostri problemi perché non conoscete la lingua del posto?
Una situazione certamente critica, ma che in futuro potrebbe essere risolta grazie a un progetto di ricerca internazionale guidato da alcuni scienziati italiani. Il sistema sperimentale permette a un paziente di dialogare via Internet con un medico di un'altra nazionalità senza bisogno di un interprete. Ciascuno parla nella sua lingua e la conversazione è resa possibile da un traduttore automatico alla base del quale c'è un sistema di intelligenza artificiale adatto a riconoscere e tradurre il parlato.
Il contatto visivo è assicurato da una web cam e il tutto è reso più facile da uno schema del corpo umano che medico e paziente condividono sul proprio monitor e sul quale entrambi possono disegnare o indicare delle parti. Il progetto che porta il curioso nome di “NESPOLE!” è frutto del Centro per la ricerca scientifica e tecnologica ITC-irst di Trento che ha coordinato alcuni gruppi di ricerca europei e americani.

(Notizia aggiornata al 28 febbraio 2003)

 

25 febbraio 2003