Scienze

Un laser contro le zanzare

Un laser sviluppato negli Stati Uniti permette di eliminare le zanzare. Una per una. Servirà per combattere la malaria ma siamo sicuri che qualcuno sta già pensando ad un torneo estivo nei parchi cittadini...
(Alessandro Bolla, 15 aprile 2009)


Poter eliminare le zanzare una per una con una pistola laser è il sogno di molti, soprattutto durante le calde notti estive. Un team di astrofisici americani in forze al Lawrence Livermore National Laboratory ha recentemente trasformato questo cruento desiderio in realtà.
Jordin Kare e i suoi colleghi hanno infatti messo a punto un piccolo laser che è in grado di individuare i fastidiosi insetti e… vaporizzarli.
La ricerca, che a prima vista potrebbe far sorridere, non è però finalizzata alla realizzazione del nuovo (e crudele) gioco dell’estate 2009, bensì a una molto più seria lotta contro la malaria, malattia trasmessa dalle zanzare che ogni anno uccide un milione di persone.

Puntare, caricare, fuoco! Il sistema elettronico illumina la zanzara con un flash, la identifica mediante uno speciale teleobiettivo e trasmette a un computer i dati sulla sua posizione. E infine lo fulmina con un raggio laser.
Finanziato da Bill Gates, questo studio è solo uno dei tanti che ha come obiettivo la sconfitta della pericolosa malattia. La guerra contro le zanzare infatti passa anche per la somministrazione di sangue avvelenato, dispositivi elettronici in grado di alterare la loro vista e il loro odorato e la creazione di zanzare geneticamente modificate, immuni alla malaria, capaci di eliminare le portatrici del virus.
Ma se avete il cuore tenero, prima di sparare alla zanzara (o di spiaccicarla), leggete qua: state per interrompere una storia d'amore.

15 aprile 2009
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us