Scienze

Il "Gps" genomico che rivela il luogo di origine delle persone

Il Geographic Population Structure traduce le informazioni genetiche in coordinate geografiche.

È un algoritmo e si chiama "Gps", ovvero Geographic Population Structure: traduce le informazioni genetiche in coordinate geografiche e aiuta a scoprire il luogo di origine delle persone. Un po' come il Gps ci dice dove siamo, così questo algoritmo ci dice dov'è nato qualcuno.

Algoritmi biogeografici
La ricerca di un metodo per capire il luogo di origine degli uomini con l'analisi di alcuni dati del suo organismo ha occupato gli scienziati per decenni. Negli ultimi 40 anni, gli scienziati hanno utilizzato dati genetici nel tentativo di raggiungere questo obbiettivo, ma con scarso successo: gli algoritmi biogeografici hanno infatti finora raggiunto una precisione di 700 km in Europa, ma sono risultati inesatti altrove.

Più preciso sembra invece questo Gps genomico presentato nell'ultimo numero di Nature Communications. È stato elaborato da un consorzio internazionale di ricercatori di cui fa parte, per l'università di Pisa, Sergio Tofanelli del Dipartimento di biologia.

Dati genomici dei Sardi
L'algoritmo è stato testato su circa 1.650 individui appartenenti a più di 40 popolazioni. L'83% è stato assegnato correttamente alla nazione di origine e per alcune popolazioni, come nel caso dei sardi, il 50% è stato collocato correttamente entro un raggio di 50 km dal proprio villaggio di origine.

La precisione del Gps genomico relativamente a una certa popolazione o regione, dipende infatti dalla ricchezza di dati specifici disponibili e dall'assenza di fenomeni recenti di mescolamento o di migrazione. Ecco perché è più preciso se applicato a regioni come la Sardegna, che hanno una "residenza storica" della popolazione e una grande mole di dati genomici.

DNA
Il Gps genomico esamina infatti variazioni di singole basi del Dna, selezionate dai ricercatori in quanto sono quelle con il più alto contenuto di informazione biogeografica. In particolare, il contributo di Tofanelli è stato quello di contribuire alla selezione di queste basi nelle popolazioni mediterranee.

Ti potrebbero interessare
Nasce la terapia genica riparativa
Il DNA "compie" 50 anni

Come apparivano gli Europei 7 mila anni fa
VAI ALLA GALLERY (N foto)

29 maggio 2014
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us