Un Doodle per Eulero, genio della matematica

Si celebra oggi il 306esimo anniversario della nascita di Eulero, lo scienziato svizzero che rivoluzionò le conoscenze matematiche dell'Illuminismo. E google lo ricorda con un doodle interattivo. Ma chi era Eulero?

eulero-doodle-di-google-nel-306anno-dalla-nascita
Il Doodle che Google ha dedicato a Leonhard Euler, a noi noto con il nome italianizzato di Eulero. È lui il responsabile di ? come simbolo della sommatoria e f(x) - solo per citare i simboli più famosi - per indicare una funzione. |

Nasceva oggi 306 anni fa, nella città svizzera di Basilea, Leonhard Euler (15 aprile 1707 - 18 settembre 1783), da noi meglio conosciuto come Eulero.

Il più illustre matematico dell'Illuminismo
, noto per aver elaborato una mole sbalorditiva di formule, teoremi, metodi, equazioni, per aver ideato gran parte dei simboli aritmetici in uso ancora oggi, ma anche per il suo apporto alla meccanica, alla fisica e all'astronomia, si laureò appena 13enne in Filosofia all'Università di Basilea, avvicinandosi contemporaneamente alla scienza matematica grazie a Johann Bernoulli, importante matematico europeo amico del padre.

[In più: tutti i doodle più belli e interattivi]

A 20 anni si trasferì a San Pietroburgo, lavorando presso l'Accademia Imperiale delle Scienze prima come docente di Medicina e poi come professore di Matematica. Qui ebbe modo di fare ricerca e di imparare in fretta, grazie alla prodigiosa memoria, il russo. E qui trovò anche una moglie, dalla quale ebbe ben 13 figli (ma ne sopravvissero solo 5). Quando, sotto la dominazione di Pietro II, gli scienziati stranieri divennero invisi all'impero, Eulero si trasferì all'Accademia di Berlino, chiamato da Federico il Grande di Prussia. Qui rimase per 25 anni, pubblicando ben 380 articoli scientifici e le sue due opere principali: l'Introductio in analysin infinitorum (1748) e l'Institutiones calculi differentialis (1765).

 

Scarabocchi da non perdere

Tutti i Doodle più belli selezionati in una gallery: guarda le immagini degli "schizzi" di Google. E scopri come sono nati.

Guarda anche il video con i Doodle più interattivi e sorprendenti.

Gli ultimi anni e le scoperte più importanti
Ritenuto troppo poco raffinato per la corte di Federico, Eulero fu allontanato da Berlino e nel 1766 fece ritorno in Russia, dove nel frattempo le acque della politica si erano calmate. Negli anni berlinesi la sua vista era deteriorata notevolmente a causa di una febbre cerebrale, ma lo scienziato compensava la pseudo cecità con una memoria che gli consentiva, per esempio, di declamare a mente l'Eneide ricordando prima e ultima riga di ogni pagina.

In Russia rimase fino alla morte, avvenuta per emorragia cerebrale a 76 anni. Il Doodle di oggi celebra alcune delle più importanti scoperte matematiche di Eulero, che per primo primo introdusse l'uso della lettera greca π per indicare pi greco, i per i numeri immaginari, Σ come simbolo della sommatoria, e f(x) - solo per citare i simboli più famosi - per indicare una funzione.

In geometria, per esempio, parliamo della "relazione di Eulero" sul cerchio circoscritto a un triangolo, della retta e dei punti di Eulero in relazione ai triangoli; nella matematica del metodo di Eulero per risolvere le equazioni di quarto grado, e nella logica dei diagrammi di Eulero-Venn. Sono quasi 900 le pubblicazioni matematiche dello scienziato svizzero, che diede anche un importante contributo nella individuazione dell'orbita di molte comete e risolse molti problemi nella fisica e nella meccanica.
 
15 aprile 2013 | Elisabetta Intini