Scienze

Twitter: Lady GaGa sfida Britney Spears

In palio c'è il dominio di Twitter.

La cantante di Bad Romance sta per soffiare lo scettro di regina di Twitter all'ex lolita del pop internazionale. Il sorpasso è atteso nelle prossime ore. Sarà guerra all'ultimo cinguettio…

“Lady Gaga è la regina di Twitter ma Justin Bieber se sta alle costole”

Regina di Twitter - Sono le 8:30 di venerdì 20 agosto 2010 e la partita su Twitter vede ancora Britney Spears in vantaggio con 5.659.026 follower contro 5.654.408 seguaci di Lady Gaga. Secondo Famecount.com, un servizio specializzato in statistiche dei social media, però il cambio della guardia al vertice della cinguettante rete social è imminente visto il tasso di crescita dei fan della Lady musicale, al secolo Stefani Joanne Angelina Germanotti.

Social Romance - Britney Spears era partita benissimo su Twitter soffiando tre mesi fa lo scettro all'attore Ashton Kutcher, nonché marito di Demi Moore, ma l'ascesa di Lady Gaga anche su Twitter è inarrestabile. Così come su Facebook dove al momento “piace” a ben 16.244.588 persone, e su YouTube dove il suo video Bad Romance è stato uno dei più visti.

Baby outsider - Va tutto a gonfie vele sul Web per Lady Gaga? Sì, ma solo per il momento. All'orizzonte già si intravede una minaccia: Justin Bieber. È di luglio la notizia che il suo video “Baby” su YouTube era stato visto più volte di “Bad Romance” e anche su Twitter si preannuncia battaglia. Bieber ha all'attivo 4.626.444 con un tasso di crescita di 800 seguaci al mese. Di questo passo potrebbe raggiungere e superare Lady Gaga nel giro di sei mesi.

Mentre rihanna e megan fox bruciano per eminem

20 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us