Scienze

Trovato in Cina il più antico fossile di spugna

Ha 600 milioni di anni e aiuterà gli scienziati ad aggiungere dettagli alla storia dell'evoluzione.

Il fossile di spugna che vedete nell'immagine qui sopra è tanto piccolo quanto importante. Non supera le dimensioni di una briciola di pane (poco più di un millimetro in larghezza e in altezza), eppure può raccontarci molto sulla storia dell'evoluzione. Secondo uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, questa è la porifera (o spugna animale) più antica mai ritrovata.

A differenza dei precedenti ritrovamenti, questo esemplare è estremamente ben conservato ed è composto da centinaia di migliaia di cellule. Si trovava in un'area geologica ricca di fosforo nella Cina del sud e le analisi di laboratorio hanno determinato che risale a 600 milioni di anni fa.

Perché è così importante? L'evoluzione delle porifere è ancora un mistero per i biologi. Secondo alcuni, non hanno fatto la loro apparizione sulla Terra prima di 541 milioni di anni fa (il periodo Cambriano), mentre secondo altri già esistevano nel Precambriano, 760 milioni di anni fa. La scoperta farebbe dunque risalire l'apparizione di questi organismi all'età precambriana.

Michael Balter speiga su Science che «determinare correttamente la data è importante per comprendere il corso dell'evoluzione animale, perché il momento di separazione tra le spugne e gran parte degli alri animali (chiamati Eumetazoi) è stato un evento chiave nella fase iniziale della storia della vita sulla Terra».

Per il momento questo è l'unico esemplare raccolto dagli studiosi, che però sono convinti di poterne trovare altri nella zona.

12 marzo 2015 Sara Zapponi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us