Trovato in Cina il più antico fossile di spugna

Ha 600 milioni di anni e aiuterà gli scienziati ad aggiungere dettagli alla storia dell'evoluzione.

sn-spongefossilh
|

Il fossile di spugna che vedete nell'immagine qui sopra è tanto piccolo quanto importante. Non supera le dimensioni di una briciola di pane (poco più di un millimetro in larghezza e in altezza), eppure può raccontarci molto sulla storia dell'evoluzione. Secondo uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, questa è la porifera (o spugna animale) più antica mai ritrovata.

 

A differenza dei precedenti ritrovamenti, questo esemplare è estremamente ben conservato ed è composto da centinaia di migliaia di cellule. Si trovava in un'area geologica ricca di fosforo nella Cina del sud e le analisi di laboratorio hanno determinato che risale a 600 milioni di anni fa.

 

Perché è così importante? L'evoluzione delle porifere è ancora un mistero per i biologi. Secondo alcuni, non hanno fatto la loro apparizione sulla Terra prima di 541 milioni di anni fa (il periodo Cambriano), mentre secondo altri già esistevano nel Precambriano, 760 milioni di anni fa. La scoperta farebbe dunque risalire l'apparizione di questi organismi all'età precambriana.

 

Michael Balter speiga su Science che «determinare correttamente la data è importante per comprendere il corso dell'evoluzione animale, perché il momento di separazione tra le spugne e gran parte degli alri animali (chiamati Eumetazoi) è stato un evento chiave nella fase iniziale della storia della vita sulla Terra».

 

Per il momento questo è l'unico esemplare raccolto dagli studiosi, che però sono convinti di poterne trovare altri nella zona.

 

12 marzo 2015 | Sara Zapponi